Eventi




Ultime news
  • 23 Gennaio 2020
    Verso l'8 marzo: un mese per le donne vittim..
    Leggi tutto
  • 21 Gennaio 2020
    Allontanamenti zero nella società perfetta
    Leggi tutto
  • 17 Gennaio 2020
    Difendiamo l'affido in Piemonte
    Leggi tutto
  • 16 Gennaio 2020
    Regionali 2020
    Leggi tutto
  • 14 Gennaio 2020
    A casa in Thailandia
    Leggi tutto
  • 12 Gennaio 2020
    Volontariato all'estero
    Leggi tutto
  • 30 Dicembre 2019
    Capodanno 2020
    Leggi tutto
  • 23 Dicembre 2019
    Riconoscimento 2019
    Leggi tutto
  • 20 Dicembre 2019
    Natale 2019
    Leggi tutto
  • 16 Dicembre 2019
    Cannabis non-light
    Leggi tutto


L' Art. 28 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo
afferma chiaramente che "ogni persona ha diritto ad un ordine sociale e internazionale nel quale i diritti e le libertà enunciati in questa Dichiarazione possano essere pienamente realizzati."

L'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII ritiene che il riconoscimento del diritto alla solidarietà internazionale che deriva direttamente dall'articolo 28 della Dichiarazione, contribuirà notevolmente a costruire una società migliore, basata sulla fraternità, la reciprocità, la giustizia sociale, l'equità e lo sviluppo sostenibile, che sono fondamentali per vivere in pace e armonia, come una famiglia umana.

Nel 2005, il predecessore del Consiglio dei diritti umani - la Commissione delle Nazioni Unite sui Diritti Umani (vedi risoluzione 2005/55) ha stabilito il mandato dell'esperto indipendente sui diritti umani e la solidarietà internazionale con il compito di elaborare un progetto di dichiarazione del diritto di solidarietà internazionale. L'ex esperto indipendente, il signor Ritzsky definito il principio della solidarietà internazionale come "l'unione di interessi o scopi tra i paesi, e la coesione sociale tra di loro, basata sulla dipendenza degli Stati e altri attori internazionali fra loro, al fine di preservare l'ordine e la sopravvivenza stessa della società internazionale, e di raggiungere gli obiettivi collettivi, che richiedono la cooperazione internazionale e l'azione congiunta ".
L'attuale esperto independente, la signora Virginia Dandan definisce il diritto alla solidarietà internazionale come "un diritto umano fondamentale attraverso il quale i popoli e gli individui hanno la libertà di godere, sulla base di uguaglianza e di non discriminazione, i vantaggi di una società internazionale armoniosa con un giusto ed equo ordine politico ed economico internazionale, in cui tutti i diritti umani e le libertà fondamentali possano essere pienamente realizzati. "

Il riconoscimento della solidarietà internazionale come diritto umano sarà un modo per dare giustizia ai più poveri e paesi del mondo.

Nel dibattito attuale sulla solidarietà internazionale, grazie ad APG23 un nuovo concetto è stato introdotto in tutto il mondo: la solidarietà preventiva (o solidarietà Ante-Factum). Infatti, come padre Oreste Benzi era solito dire: "ci sono due tipi di solidarietà: il post-factum e ante-factum.

  • La solidarietà Post-Factum mira a ridurre i danni in caso di calamità, come nel caso di fenomeni naturali e le emergenze. Questa solidarietà è buona e deve essere effettuata quando e dove è necessario, ma non affronta le cause profonde della vulnerabilità.
  • La solidarietà Ante-Factum, si propone di affrontare le cause profonde della povertà, mostrando come sia vero che prevenire è meglio che curare. Tale solidarietà comporta che gli stati membri rispettino pienamente gli obblighi internazionali che hanno sottoscritto presso le Nazioni Unite, l'attuazione delle convenzioni e dei trattati ratificati, l'impegno al disarmo, le politiche di energia pulita, il rafforzamento dei sistemi sanitari, il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile, ecc.

Il riconoscimento del diritto di solidarietà internazionale sarà un passo avanti nella realizzazione della solidarietà preventiva.

Eventi paralleli alle sessioni straordinarie del consiglio dei diritti umani cui si è parlato di questo tema

Links ai siti delle Nazioni Unite

Documenti

2019

2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2010

Notizie

16 Luglio 2019
Il tema della criminalizzazione di attori umanitari e membri della società civile che manifestano solidarietà a migranti e rifugiati, tornato tristemente alla ribalta questi giorni in Italia, &egr...
26 Giugno 2019
L'evento parallelo si è tenuto il 26 giugno 2019 durante la 41° sessione regolare del Consiglio dei Diritti Umani sugli impatti ambientali, umani, sociali e culturali dei cambiamenti climati...
28 Giugno 2017
Giovedì 8 giugno 2017 l’ufficio internazionale dell’APG23, in collaborazione con il Gruppo di lavoro delle ONG Cattoliche sul Diritto alla Solidarietà Internazionale ha organizzato un ...
16 Marzo 2017
Il 14 marzo 2017, alla 34a sessione del Consiglio dei Diritti Umani di Ginevra si è svolto il dialogo interattivo con la Commissioni Indipendente di Inchiesta sulla Siria. Noi dell’ufficio APG23...
13 Luglio 2016
«Più corridoi umanitari, meno barconi e meno traffici di esseri umani» queste le parole del Presidente del Senato Pietro Grasso, in visita a Lampedusa il 9 luglio scorso ed intervistato propr...
13 Giugno 2016
È questo il titolo dell’evento parallelo che l’ufficio internazionale Apg23 ha organizzato per il 16 giugno 2016 dalle 10 alle 11 nella stanza IV del palazzo ONU di Ginevra. La prossi...
13 Giugno 2014
  Il mandato dell'esperto indipendente sui diritti umani e la solidarietà internazionale è stato istituito nel 2005 (Risoluzione della Commissione sui Diritti Umani 2005/55). L'esp...
21 Marzo 2014
Evento parallelo al 25° Consiglio dei Diritti Umani Fonte: new-umanity.org Il 21 marzo, la sala XXIV del Palais des Nations ha ospitato il seminario dal titolo "Sistema Internazionale dei Di...


Ultime news
  • Verso l'8 marzo: un mese per le d..
    L'8 febbraio di ogni anno si celebra dal 2015 la Giornata internazionale di preghiera e riflessione contro la tratta di pe...
    Leggi tutto
    23 Gennaio 2020
  • Allontanamenti zero nella societ..
    Da Avvenire, l'intervista a Giovanni Paolo Ramonda sul tema dell'affido dei minori.
    Leggi tutto
    21 Gennaio 2020
  • Difendiamo l'affido in Piemonte
    «L’esperienza di condivisione diretta con centinaia di bambini e ragazzi, che in questi quasi quarant’anni di presenza del...
    Leggi tutto
    17 Gennaio 2020
  • Regionali 2020
    Le riflessioni e le proposte politiche della Comunità Papa Giovanni XXIII ai candidati alle elezioni regionali 2020.
    Leggi tutto
    16 Gennaio 2020
  • A casa in Thailandia
    Una nuova casa di accoglienza della Comunità Papa Giovanni XXIII è stata inaugurata il 10 gennaio 2020 in Thailandia. La n...
    Leggi tutto
    14 Gennaio 2020
  • Volontariato all'estero
    «Tornando a casa dopo il Corso Missioni all'Estero ho sentito il desiderio di mettermi in gioco e la voglia di fare una e...
    Leggi tutto
    12 Gennaio 2020
  • Capodanno 2020
    Una festa aperta a tutti: sia a chi non può permettersi di pagare il tradizionale cenone, sia a chi non sa con chi festegg...
    Leggi tutto
    30 Dicembre 2019
  • Riconoscimento 2019
    La Comunità Papa Giovanni XXIII si riunirà a Rimini il 26 dicembre per la Festa del Riconoscimento: una liturgia speciale ...
    Leggi tutto
    23 Dicembre 2019
  • Natale 2019
    «Auguri di cuore per un Santo Natale che ci renda sempre più prossimi a Gesù vivo, presente nei poveri». Giovanni Paolo ...
    Leggi tutto
    20 Dicembre 2019
  • Cannabis non-light
    «Liberalizzare la commercializzazione della cannabis light approvando un sub-emendamento alla Legge Finanziaria, in commis...
    Leggi tutto
    16 Dicembre 2019
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…