Eventi




Ultime news
  • 05 Maggio 2021
    Contro la repressione in Colombia
    Leggi tutto
  • 28 Aprile 2021
    Verso una Giornata dell'affidamento familiare
    Leggi tutto
  • 27 Aprile 2021
    Nadia De Munari, il ricordo
    Leggi tutto
  • 25 Aprile 2021
    Contro le armi nucleari
    Leggi tutto
  • 17 Aprile 2021
    Ergastolo ostativo
    Leggi tutto
  • 14 Aprile 2021
    Carcere, l'alternativa è possibile
    Leggi tutto
  • 13 Aprile 2021
    In dialogo verso il nuovo PEI
    Leggi tutto
  • 13 Aprile 2021
    Ramadan, augurio della Comunità Papa Giovan..
    Leggi tutto
  • 09 Aprile 2021
    Celebriamo la Festa della Mamma
    Leggi tutto
  • 01 Aprile 2021
    Aderiamo alla campagna globale #StopEuMercosur
    Leggi tutto


L' Art. 28 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo
afferma chiaramente che "ogni persona ha diritto ad un ordine sociale e internazionale nel quale i diritti e le libertà enunciati in questa Dichiarazione possano essere pienamente realizzati."

L'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII ritiene che il riconoscimento del diritto alla solidarietà internazionale che deriva direttamente dall'articolo 28 della Dichiarazione, contribuirà notevolmente a costruire una società migliore, basata sulla fraternità, la reciprocità, la giustizia sociale, l'equità e lo sviluppo sostenibile, che sono fondamentali per vivere in pace e armonia, come una famiglia umana.

Nel 2005, il predecessore del Consiglio dei diritti umani - la Commissione delle Nazioni Unite sui Diritti Umani (vedi risoluzione 2005/55) ha stabilito il mandato dell'esperto indipendente sui diritti umani e la solidarietà internazionale con il compito di elaborare un progetto di dichiarazione del diritto di solidarietà internazionale. L'ex esperto indipendente, il signor Ritzsky definito il principio della solidarietà internazionale come "l'unione di interessi o scopi tra i paesi, e la coesione sociale tra di loro, basata sulla dipendenza degli Stati e altri attori internazionali fra loro, al fine di preservare l'ordine e la sopravvivenza stessa della società internazionale, e di raggiungere gli obiettivi collettivi, che richiedono la cooperazione internazionale e l'azione congiunta ".
L'attuale esperto independente, la signora Virginia Dandan definisce il diritto alla solidarietà internazionale come "un diritto umano fondamentale attraverso il quale i popoli e gli individui hanno la libertà di godere, sulla base di uguaglianza e di non discriminazione, i vantaggi di una società internazionale armoniosa con un giusto ed equo ordine politico ed economico internazionale, in cui tutti i diritti umani e le libertà fondamentali possano essere pienamente realizzati. "

Il riconoscimento della solidarietà internazionale come diritto umano sarà un modo per dare giustizia ai più poveri e paesi del mondo.

Nel dibattito attuale sulla solidarietà internazionale, grazie ad APG23 un nuovo concetto è stato introdotto in tutto il mondo: la solidarietà preventiva (o solidarietà Ante-Factum). Infatti, come padre Oreste Benzi era solito dire: "ci sono due tipi di solidarietà: il post-factum e ante-factum.

  • La solidarietà Post-Factum mira a ridurre i danni in caso di calamità, come nel caso di fenomeni naturali e le emergenze. Questa solidarietà è buona e deve essere effettuata quando e dove è necessario, ma non affronta le cause profonde della vulnerabilità.
  • La solidarietà Ante-Factum, si propone di affrontare le cause profonde della povertà, mostrando come sia vero che prevenire è meglio che curare. Tale solidarietà comporta che gli stati membri rispettino pienamente gli obblighi internazionali che hanno sottoscritto presso le Nazioni Unite, l'attuazione delle convenzioni e dei trattati ratificati, l'impegno al disarmo, le politiche di energia pulita, il rafforzamento dei sistemi sanitari, il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile, ecc.

Il riconoscimento del diritto di solidarietà internazionale sarà un passo avanti nella realizzazione della solidarietà preventiva.

Eventi paralleli alle sessioni straordinarie del consiglio dei diritti umani cui si è parlato di questo tema

Links ai siti delle Nazioni Unite

Documenti

2019

2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2010

Notizie

16 Luglio 2019
Il tema della criminalizzazione di attori umanitari e membri della società civile che manifestano solidarietà a migranti e rifugiati, tornato tristemente alla ribalta questi giorni in Italia, &egr...
26 Giugno 2019
L'evento parallelo si è tenuto il 26 giugno 2019 durante la 41° sessione regolare del Consiglio dei Diritti Umani sugli impatti ambientali, umani, sociali e culturali dei cambiamenti climati...
28 Giugno 2017
Giovedì 8 giugno 2017 l’ufficio internazionale dell’APG23, in collaborazione con il Gruppo di lavoro delle ONG Cattoliche sul Diritto alla Solidarietà Internazionale ha organizzato un ...
16 Marzo 2017
Il 14 marzo 2017, alla 34a sessione del Consiglio dei Diritti Umani di Ginevra si è svolto il dialogo interattivo con la Commissioni Indipendente di Inchiesta sulla Siria. Noi dell’ufficio APG23...
13 Luglio 2016
«Più corridoi umanitari, meno barconi e meno traffici di esseri umani» queste le parole del Presidente del Senato Pietro Grasso, in visita a Lampedusa il 9 luglio scorso ed intervistato propr...
13 Giugno 2016
È questo il titolo dell’evento parallelo che l’ufficio internazionale Apg23 ha organizzato per il 16 giugno 2016 dalle 10 alle 11 nella stanza IV del palazzo ONU di Ginevra. La prossi...
13 Giugno 2014
  Il mandato dell'esperto indipendente sui diritti umani e la solidarietà internazionale è stato istituito nel 2005 (Risoluzione della Commissione sui Diritti Umani 2005/55). L'esp...
21 Marzo 2014
Evento parallelo al 25° Consiglio dei Diritti Umani Fonte: new-umanity.org Il 21 marzo, la sala XXIV del Palais des Nations ha ospitato il seminario dal titolo "Sistema Internazionale dei Di...


 

Ultime news
  • Contro la repressione in Colombia
    «Esprimiamo profonda preoccupazione per quanto sta accadendo in questi giorni in Colombia. Auspichiamo un’azione urgente d...
    Leggi tutto
    05 Maggio 2021
  • Verso una Giornata dell'affidamen..
    A quasi 40 anni dall'approvazione della legge 184 del 4 maggio 1983 che regolamenta l'affido familiare, il Tavolo Nazional...
    Leggi tutto
    28 Aprile 2021
  • Nadia De Munari, il ricordo
    Esprimiamo profondo cordoglio per la brutale uccisione di Nadia De Munari, da 26 anni missionaria laica in Perù dove gesti...
    Leggi tutto
    27 Aprile 2021
  • Contro le armi nucleari
    Il 22 gennaio 2021, al termine dei 90 giorni previsti dopo la 50esima ratifica, il “Trattato di Proibizione delle Ar...
    Leggi tutto
    25 Aprile 2021
  • Ergastolo ostativo
    «L'ergastolo ostativo è incostituzionale perché disumano in quanto elimina la speranza. Anche gli ergastolani hanno il dir...
    Leggi tutto
    17 Aprile 2021
  • Carcere, l'alternativa è possibile
    Nei giorni scorsi il Rapporto del Consiglio d’Europa “Space”, basandosi su dati 2020, ha sottolineato che l’Italia...
    Leggi tutto
    14 Aprile 2021
  • In dialogo verso il nuovo PEI
    Si è svolto nei giorni scorsi il webinar organizzato dalla Comunità Papa Giovanni XXIII per approfondire il Nuovo Progetto...
    Leggi tutto
    13 Aprile 2021
  • Ramadan, augurio della Comunità ..
    Cari fratelli e sorelle musulmani, la Bontà divina ha voluto che quest’anno, come credenti di tradizioni religiose differe...
    Leggi tutto
    13 Aprile 2021
  • Celebriamo la Festa della Mamma
    Mamme come tante, con una vita come poche. Celebriamo le mamme speciali delle nostre Case Famiglia e tutte le mamme del mo...
    Leggi tutto
    09 Aprile 2021
  • Aderiamo alla campagna globale #S..
    La Comunità Papa Giovanni XXIII ha ufficialmente aderito alla Campagna Globale #StopEuMercosur ed è inserita tra le Organi...
    Leggi tutto
    01 Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…