Eventi




ROM E SINTI
romesinti@apg23.org


Alberto Zucchero

L’incontro della Comunità Papa Giovanni XXIII con il popolo rom e sinto risale al 1989 in seguito all’amicizia con una famiglia rom a Faenza (RA), e poi subito dopo con altre famiglie a Rimini e Forlì. Incontrarsi con le ‘famiglie’ rom è stato il modo di conoscere questo popolo.

L’esigenza della condivisione di vita che costituisce il carattere della Comunità ha manifestato negli anni frutti diversi:

  • Negli anni Novanta alcune sorelle consacrate di Comunità hanno vissuto per diversi anni nel campo rom di via Portogallo a Rimini
  • Oggi, quando si renda necessario e sia possibile, i membri della Comunità là dove vivono si fanno “vicini di casa” facendo posto a famiglie rom con i loro camper nei cortili delle proprie abitazioni, perché abbiano un luogo dove posare il capo
  • Oltre l’accoglienza di vicinato, c'è l’accoglienza diretta vera e propria nelle case famiglia e famiglie aperte di numerosi minori, su richiesta dei servizi sociali quando ce n'è la necessità, oltre che di interi nuclei familiari

Obiettivi

Supporto alla vita di condivisione e all'evangelizzazione
Il supporto alla vita di condivisione e all'evangelizzazione  da parte della Comunità con persone e famiglie rom e sinte si sviluppa in due direzioni: interventi di promozione umana e realizzazione di momenti di preghiera e annuncio.

Le attività svolte sono:

  • Interventi diretti a persone e famiglie di assistenza materiale, legale e scolastica (ospitalità presso strutture di accoglienza associative, aiuti economici, rifornimento generi di prima necessità, reperimento soluzioni abitative, accompagnamento alle strutture sanitarie, affiancamento e mediazione con i servizi sociali; patrocinio legale, assistenza in carcere; reperimento testi e materiale scolastico, sovvenzionamento rette scolastiche, mediazione e incontri con i docenti)
  • Realizzazione di momenti liturgici o di preghiera in occasione delle principali feste cristiane (Pasqua e Natale) e del mese di maggio (legati alla devozione alla Madonna).

Impegno di rimozione delle cause che provocano l'emarginazione
L'impegno di rimozione delle cause che provocano l'emarginazione è da sempre indirizzato prima di tutto alla difesa dei diritti umani e civili fondamentali del popolo zingaro, affinché possa liberarsi dalla esclusione sociale in cui è imprigionato conservando gli elementi culturali che ne connotano l’identità. I principali diritti da tutelare sono:

  • Casa
  • Salute
  • Formazione
  • Accesso al lavoro
  • Condizione dei minori.

Vista la difficoltà nel portare avanti questo obiettivo è maturata la consapevolezza di quanto sia necessario raggiungere gli ambiti/istituzioni (internazionali nazionali e locali) che devono tutelare tali diritti.

Gli interlocutori principali che sono via via venuti definendosi sono:

  • A livello di Governo l'U.N.A.R. presso il quale siamo stati accreditati per la partecipazione alle strategie di inclusione dei Rom Sinti e Camminanti.
  • A livello Ecclesiale la Fondazione Migrantes presso la Conferenza episcopale italiana e la Comunità di Sant'Egidio
  • A livello internazionale grazie alla rappresentanza presso le Nazioni Unite (dal 2006 è stato concesso alla Comunità Papa Giovanni XXIII lo status consultivo speciale presso l'ECOSOC di Ginevra).

 

 

 
Ultime news
  • Prostituzione, non è autonomia
    «La prostituzione è una schiavitù sessuale, non un'autonomia. Non è libero chi è costretto da altri o da condizioni disagi...
    Leggi tutto
    14 Novembre 2019
  • Universal Periodic Review
    Lo scorso 4 novembre l’Italia, rappresentata a Ginevra da una delegazione guidata dal sottosegretario agli Aff...
    Leggi tutto
    11 Novembre 2019
  • Partire per la missione
    «Tornando a casa dopo il Corso Missioni all'Estero ho sentito il desiderio di mettermi in gioco e la voglia di fare una e...
    Leggi tutto
    09 Novembre 2019
  • Notte del Don
    Il 31 ottobre, la “notte prima dei Santi” don Oreste Benzi non perdeva mai l’appuntamento con la strada, con i suoi poveri...
    Leggi tutto
    29 Ottobre 2019
  • Servizio civile: educare alla pace
    62 volontari all'estero e 164 in Italia per il servizio civile Apg23
    Leggi tutto
    28 Ottobre 2019
  • Ribellatevi!
    Esce domani, sabato 26 Ottobre, il nuovo libro intervista di don Oreste Benzi, “Don Oreste Benzi. Ribellatevi! Intervista ...
    Leggi tutto
    25 Ottobre 2019
  • Ergastolo ostativo: l'importanza ..
    «E' una grande svolta che riconosce il valore di quanti, come noi, lavorano per la rieducazione dei detenuti come sancit...
    Leggi tutto
    23 Ottobre 2019
  • Beatificazione Don Benzi
    «Don Benzi è stato un profeta che ha condotto un popolo di laici sulla via della Santità. La prossima beatificazione di Sa...
    Leggi tutto
    16 Ottobre 2019
  • Un pasto al Giorno: grazie a tutt..
    Anche quest'anno la Comunità Papa Giovanni XXIII ha rinnovato il suo impegno contro l'ingiustizia della fame nel mondo.
    Leggi tutto
    08 Ottobre 2019
  • Il Villaggio della Gioia festeggi..
    Compie dieci anni il progetto della Comunità Papa Giovanni XXIII, unico in Italia, dove famiglie accolgono famiglie in di...
    Leggi tutto
    26 Settembre 2019
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy
Loading…