Eventi




Ultime news
  • 21 Gennaio 2021
    Siria, condizioni disumane
    Leggi tutto
  • 20 Gennaio 2021
    Preghiera ecumenica
    Leggi tutto
  • 15 Gennaio 2021
    Dialoghi per un'agricoltura inclusiva e sost..
    Leggi tutto
  • 12 Gennaio 2021
    Papa Francesco: il doc
    Leggi tutto
  • 11 Gennaio 2021
    Formazione all'affido
    Leggi tutto
  • 08 Gennaio 2021
    Vaccino ai disabili
    Leggi tutto
  • 07 Gennaio 2021
    Volontariato all'estero
    Leggi tutto
  • 28 Dicembre 2020
    Santi Innocenti 2020
    Leggi tutto
  • 24 Dicembre 2020
    Il messaggio di Natale della Comunità
    Leggi tutto
  • 22 Dicembre 2020
    Servizio Civile: pubblicato il Bando 2020
    Leggi tutto

Solidarietà Internazionale: La presenza di operatori di pace in zone di conflitto

Evento parallelo al 21° Consiglio dei Diritti Umani

Side Event svoltosi il 14 settembre 2012, al Palazzo delle Nazioni Unite a Ginevra, durante il XXI Consiglio dei Diritti Umani, organizzato dall'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII per presentare, a livello internazionale, l'esperienza di Operazione Colomba, il suo Corpo Nonviolento di Pace.

L'evento dal titolo “International Solidarity: Nonviolent Peace Operators in Zones of Conflict” ha avuto al centro del dibattito le diverse modalità di intervento nonviolento di pace in zone di conflitto, presentate da alcuni relatori (Operazione Colomba, PBI, World Council of Church...) come “buona pratica” per la solidarietà internazionale.

Alla discussione hanno partecipato, intervenendo per primi, Ms. Virginia Dandan, Esperta Indipendente alla Solidarietà Internazionale e Mons. Silvano Tomasi, Nunzio Apostolico della Santa Sede, che ha sottolineato come spesso, in situazioni di conflitto e di violenza, la presenza di mediatori e accompagnatori internazionali sia l'unico vero contributo alla ricostruzione delle relazioni umane, anche se questo nella maggior parte dei casi avviene all'ombra dei media.

Sono poi intervenuti Alberto Capannini e Alessandra Zaghini, operatori di pace di Operazione Colomba, che si sono fatti portavoce di chi non ha voce, come tutte le vittime dei conflitti, e hanno richiesto maggior coraggio e impegno da parte degli Stati nel supportare gli interventi nonviolenti di pace.

Di seguito sono intervenuti Mr. David Brockahus, responsabile di PBI Svizzera, che ha illustrato le modalità del loro intervento; Ms. Christina Papazoglou, del World Council of Church, che ha ribadito come “in un epoca in cui i destini degli Stati sono diventati tutti interdipendenti l'uno dall'altro”, l'impegno del loro network resta forte nel supportare il diritto alla solidarietà internazionale e alla pace.

Infine è intervenuto Jesus Emilio Tuberquia, rappresentante della Comunità di Pace di San Josè di Apartadò (Colombia), che ha descritto la drammatica situazione in cui vive la sua Comunità a causa della presenza paramilitare e del conflitto armato ancora in corso; Comunità di Pace che, senza l'accompagnamento internazionale, vedrebbe ancora più compromessa la propria sopravvivenza.

Un incontro sentito, che ha visto la partecipazione di un nutrito gruppo di uditori provenienti dalle sfere più diverse della società civile  e delle istituzioni presenti a Ginevra.

La proposta più forte, emersa durante l'incontro, è stata quella lanciata dai volontari di Operazione Colomba: una moratoria di 10 anni sugli interventi militari all'estero, da utilizzare per la sperimentazione di forme di intervento nonviolento.

L'invito a fare lo stesso con i propri Governi è stato caldamente esteso a tutti i presenti in sala.

Relatori

  • Moderatore: Mr. Ramon Munoz - Direttore RIDH
  • Ms. Virginia Dandan, Esperto indipendente di Solidarietà Internazionale e Diritti Umani - Intervento
  • Msgr. Silvano Tomasi, Nunzio apostolico della missione permanente della Santa Sede - Intervento
  • Mr. Alberto Capannini - Ms. Alessandra Zaghini - Operatori dell'operazione Colomba (Apg23) - Intervento
  • Mr. David Brockhaus, Direttore PBI - Intervento
  • Ms. Christina Papazouglou, Programma per i Diritti Umani e Advocacy Globale del Consiglio Mondiale delle Chiese.
  • Mr. Jesus Emilio Tuberquia Zapata, Comunità di pace di San Josè de Apartadò - Intervento


 

Ultime news
  • Siria, condizioni disumane
    Un devastante incendio ha distrutto, lo scorso 27 dicembre, un grande campo profughi presso la località libanese di Minyeh...
    Leggi tutto
    21 Gennaio 2021
  • Preghiera ecumenica
    Una preghiera ecumenica per ritrovare l’unità perduta nel corso dei millenni si terrà domani 21 Gennaio alle ore 18:00 in ...
    Leggi tutto
    20 Gennaio 2021
  • Dialoghi per un'agricoltura inclu..
    Continua la riflessione sull'economia di condivisione: il 22 gennaio 2021 ore 18.00 il prossimo appuntamento online.
    Leggi tutto
    15 Gennaio 2021
  • Papa Francesco: il doc
    Era il 12 Agosto 2016. Papa Francesco bussa alla porta della casa famiglia della Comunità Papa Giovanni XXIII a Roma. Le o...
    Leggi tutto
    12 Gennaio 2021
  • Formazione all'affido
    Il Forum delle Associazioni Familiari propone in tutta Italia, in collaborazione con la Comunità Papa Giovanni XXIII e alt...
    Leggi tutto
    11 Gennaio 2021
  • Vaccino ai disabili
    «Chiediamo che le persone con disabilità siano inserite fra le categorie prioritarie a cui somministrare il vaccino anti-c...
    Leggi tutto
    08 Gennaio 2021
  • Volontariato all'estero
    «Tornando a casa dopo il Corso Missioni all'Estero ho sentito il desiderio di mettermi in gioco e la voglia di fare una e...
    Leggi tutto
    07 Gennaio 2021
  • Santi Innocenti 2020
    28 dicembre, preghiera per la vita nascente
    Leggi tutto
    28 Dicembre 2020
  • Il messaggio di Natale della Comu..
    Gli auguri del nostro responsabile generale Giovanni Ramonda
    Leggi tutto
    24 Dicembre 2020
  • Servizio Civile: pubblicato il Ba..
    Dopo tanta attesa, ecco il bando di servizio civile universale 2020: con la Comunità Papa Giovanni XXIII 293 posti in Ital...
    Leggi tutto
    22 Dicembre 2020
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…