Eventi




Ultime news
  • 30 Gennaio 2023
    Nuovo centro diurno per la disabilità
    Leggi tutto
  • 23 Gennaio 2023
    Armi nucleari: l'Italia ratifichi il Trattato
    Leggi tutto
  • 16 Gennaio 2023
    Uniti in preghiera per la pace
    Leggi tutto
  • 14 Gennaio 2023
    Papa Francesco incontra i piccoli
    Leggi tutto
  • 31 Dicembre 2022
    Ricordo di Papa Benedetto XVI
    Leggi tutto
  • 29 Dicembre 2022
    Capodanno fra gli ultimi
    Leggi tutto
  • 23 Dicembre 2022
    Per Natale prendiamo posto a tavola insieme ..
    Leggi tutto
  • 23 Dicembre 2022
    Festa del Riconoscimento
    Leggi tutto
  • 21 Dicembre 2022
    Reddito di Cittadinanza
    Leggi tutto
  • 16 Dicembre 2022
    Progetto Amelie
    Leggi tutto

La Comunità Papa Giovanni XXIII per Casa Famiglia intende una comunità educativa residenziale che richiama in tutto e per tutto il modello di famiglia naturale. Il fondamento della casa famiglia sono le due figure genitoriali di riferimento, paterna e materna, che scelgono di condividere la propria vita in modo stabile, continuativo, definitivo, oblativo con le persone accolte provenienti dalle situazioni di disagio più diverse. È dall'idea di Don Oreste di "dare una famiglia a chi non ce l'ha" che nasce a Coriano, comune vicino a Rimini, la prima casa famiglia il 3 luglio del 1973.

In questo modo si vuole rispondere alla necessità essenziale e profonda di chi viene accolto: il bisogno di sentirsi amati da qualcuno e il bisogno di essere utile ed importante per qualcuno; in definitiva una relazione significativa con un papà e una mamma. Le persone o i ragazzi accolti non si sentono più assistiti ma scelti e stimati dalle figure genitoriali.

La casa famiglia accoglie tutti senza distinzione di età o situazione di provenienza. La relazione significativa e individualizzata con la figura paterna e materna e le relazioni che nascono fra le persone accolte creano l'ambiente terapeutico che lenisce e cura le ferite, che rigenera nell'amore, che riaccende la speranza nella vita.

Nelle Casa Famiglia, oltre alle figure genitoriali, possono esserci anche altre figure che aiutano e collaborano in vari modi: ragazzi in Servizio Civile Volontario, tirocinanti da scuole ed Università, associati in periodo di verifica vocazionale, volontari motivati, sacerdoti e consacrati, associazioni e altri.

La casa famiglia si inserisce nel territorio e nel tessuto sociale in cui opera, aprendosi alla collaborazione delle strutture sociali pubbliche e private presenti, senza venire meno alla sua tipica ispirazione che la orienta e la anima. La sua validità ne ha permesso una notevole diffusione.

Ad oggi la Case Famiglia APG23 sono 248 presenti in tutto il mondo.


Perchè la Casa Famiglia APG23 è unica?

Gli elementi peculiari che le rendono uniche e le distinguono da altre strutture di accoglienza sono:

  1. La presenza costante della coppia che vive a tempo pieno con i propri figli. La Casa Famiglia unisce quindi il bello del valore della Famiglia che accoglie, insieme alla competenza e la professionalità degli educatori, in quanto i papà e le mamme di Casa Famiglia AP23 sono formate continuamente
  2. La complementarietà delle accoglienze: nella Casa Famiglia APG23 vengono accolti minori e adulti, storie e problematiche diverse. Ogni componente della Casa Famiglia porta la sua storia e la sua ricchezza a tutti gli altri.
  3. La condivisione diretta come modello educativo di riferimento. Attraverso la scelta della condivisione diretta e quotidiana, nelle Case Famiglia APG23 si realizzano legami che tolgono alla radice l'emarginazione, la solitudine e l'abbandono. Ciascuno si sente importante ed utile per gli altri e viene stimolato ad avere a cuore tutti e ciascuno.
  4. La rete associativa. La Casa Famiglia APG23 fa parte integrante della Comunità Papa Giovanni XXIII che si esprime attraverso modalità diverse di vita: famiglie aperte all’accoglienza, Case Famiglia, cooperative, centri diurni, che permettono di dare risposte diversificate e integrate tra loro ai bisogni delle persone accolte e che si alimentano da una scelta di fede.

Per scoprire le Case Famiglia APG23 vai su casafamiglia.apg23.org

Bando Servizio Civile - Scopri i nostri progetti in Italia e all'Estero

Ultime news
  • Nuovo centro diurno per la disabi..
    Venerdì 27 gennaio, in via Castelsardo 57 a Sorso (SS) è stato inaugurato il nuovo centro diurno denominato “il Granello d...
    Leggi tutto
    30 Gennaio 2023
  • Armi nucleari: l'Italia ratifichi..
    A più di cinquant’anni dall’entrata in vigore del primo strumento di contenimento del riarmo, nel mondo ci sono ancora qua...
    Leggi tutto
    23 Gennaio 2023
  • Uniti in preghiera per la pace
    Preghiera per la pace durante la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani -18 – 25 gennaio 2023
    Leggi tutto
    16 Gennaio 2023
  • Papa Francesco incontra i piccoli
    Più di 800 bambini e ragazzi il 14 gennaio 2023 hanno incontrato Papa Francesco nel corso di un'udienza della Comunità Pap...
    Leggi tutto
    14 Gennaio 2023
  • Ricordo di Papa Benedetto XVI
    «Da parte della grande famiglia sparsa in tutto il mondo nelle case famiglia con i piccoli ed i poveri della Comunità Papa...
    Leggi tutto
    31 Dicembre 2022
  • Capodanno fra gli ultimi
    Una festa aperta a tutti: sia a chi non può permettersi di pagare il tradizionale cenone, sia a chi non sa con chi festegg...
    Leggi tutto
    29 Dicembre 2022
  • Per Natale prendiamo posto a tavo..
    Il Natale è una festa da condividere e vivere insieme alle persone a cui si vuole bene, circondati dall’affetto della fami...
    Leggi tutto
    23 Dicembre 2022
  • Festa del Riconoscimento
    Ci sarà anche Giuseppe fra le 110 persone che vedranno riconosciuto il proprio cammino di superamento delle dipendenze pat...
    Leggi tutto
    23 Dicembre 2022
  • Reddito di Cittadinanza
    «Non si possono dimenticare coloro che, pur essendo categorizzati come “occupabili”, non sono collocabili nel mondo del la...
    Leggi tutto
    21 Dicembre 2022
  • Progetto Amelie
    La proposta di formazione rivolta ad operatori sanitari e assistenti sociali per favorire l’identificazione delle vittim...
    Leggi tutto
    16 Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…