Ultime news
  • 24 Maggio 2018
    3 Giorni 2018
    Leggi tutto
  • 22 Maggio 2018
    40 anni di Legge 194
    Leggi tutto
  • 15 Maggio 2018
    Non solo nella Giornata delle Famiglie #ioso..
    Leggi tutto
  • 10 Maggio 2018
    Open Day per le case famiglia
    Leggi tutto
  • 02 Maggio 2018
    Sandra Sabattini venerabile
    Leggi tutto
  • 24 Aprile 2018
    Una casa del Comune intitolata a don Benzi
    Leggi tutto
  • 23 Aprile 2018
    120 km contro la prostituzione
    Leggi tutto
  • 23 Aprile 2018
    Una Casa per quelli che nessuno vuole
    Leggi tutto
  • 20 Aprile 2018
    Campi di volontariato
    Leggi tutto
  • 19 Aprile 2018
    Arte e musica per gli homeless
    Leggi tutto

1990
Don Oreste, fra i primi in Italia, inizia il suo impegno per liberare le donne vittime di tratta e costrette alla Prostituzione.

Don Oreste in visita da Papa Giovanni Paolo II con una donna vittima della tratta

1991
Alcune strutture della Comunità diventano sostitutive al Carcere per Minori.

1992
Con il conflitto in ex-Jugoslavia alcuni giovani obiettori di coscienza della Comunità provano a vivere la nonviolenza in zona di guerra e a condividere la vita di chi è costretto a subire i conflitti. Prende vita così l'Operazione Colomba, corpo non-violento di pace.

Volontari di Operazione Colomba in terra di missione

1994
Don Oreste Benzi, vista la diffusione su scala mondiale della Comunità Papa Giovanni XXIII, in qualità di fondatore chiede un riconoscimento canonico alla Chiesa di Roma presentando una lettera al Pontificio Consiglio per i Laici, il 29 giugno. Lo schema di vita viene ulteriormente meditato e dibattuto. Dalla nuova elaborazione vengono scritti la "Carta di Fondazione" e lo "Statuto", oltre ad un "Direttorio" che chiarisce come tradurre in pratica i concetti contenuti nei due precedenti documenti. La Santa Sede per più di 4 anni svolge le sue indagini e approfondisce le sue conoscenze sulla Comunità. Molti Cardinali e Vescovi che conoscono direttamente la vita e le attività della "Comunità Papa Giovanni XXIII" rendono testimonianza "della sua salda e fedele appartenenza alla Chiesa cattolica e del suo servizio evangelico e missionario".

1995
Nasce il Servizio Scuola dal desiderio di progettare e realizzare una "scuola del gratuito", costruita a partire dagli ultimi, che possa anche garantire l’integrazione scolastica delle persone disabili.
Per aiutare gli anziani che necessitano un sostegno nasce il Servizio Anziani.

1997 
Nasce il servizio Maternità Difficile e Vita, con l'obiettivo di aiutare le donne a portare alla nascita il bambino che hanno concepito. Per sensibilizzare su questo tema e sulla dignità dei nascituri si inizia a pregare davanti agli ospedali nei giorni in cui si pratica l'aborto.

1998
Il 7 ottobre il Pontificio Consiglio per i Laici riconosce la "Comunità Papa Giovanni XXIII" come Associazione internazionale privata di fedeli di diritto pontificio, con personalità giuridica a norma dei cann.298a e 321 Ð 329 del Codice di Diritto Canonico. Approva inoltre "ad experimentum" per 5 anni lo Statuto e la Carta di Fondazione.

 

 

 

Ultime news
  • 3 Giorni 2018
    Dal 25 al 27 maggio 2018 la Tre giorni generale della Comunità Papa Giovanni XXIII, con membri, volontari e missionari da...
    Leggi tutto
    24 Maggio 2018
  • 40 anni di Legge 194
    Il 22 maggio 2018 ricorrono i 40 anni dall'entrata in vigore della legge 194 conosciuta come legge sull'aborto. Ma è ben ...
    Leggi tutto
    22 Maggio 2018
  • Non solo nella Giornata delle Fam..
    Una nuova campagna e porte aperte in tutta Italia per celebrare la ricchezza delle Casa Famiglia: la loro diversità
    Leggi tutto
    15 Maggio 2018
  • Open Day per le case famiglia
    Per i suoi 50 anni la Comunità Papa Giovanni XXIII apre le porte in 50 città in tutta Italia e lancia la campagna #ioson...
    Leggi tutto
    10 Maggio 2018
  • Sandra Sabattini venerabile
    «È incredibile, sembra proprio il profilo spirituale di Sandra, come se stesse parlando di lei!». Così reagiscono le amich...
    Leggi tutto
    02 Maggio 2018
  • Una casa del Comune intitolata a ..
    «Ogni passo in avanti per i deboli, per gli ultimi, è un passo in avanti per tutta l’umanità». Con questa frase incisa ...
    Leggi tutto
    24 Aprile 2018
  • 120 km contro la prostituzione
    Anche quest’anno da Firenze a Viareggio si marcia contro la prostituzione. Il 4 e 5 maggio, 136 chilometri vengono perco...
    Leggi tutto
    23 Aprile 2018
  • Una Casa per quelli che nessuno v..
    Ci sono alcune persone più emarginate di altre, soprattutto perché la società non ha "percorsi" adatti a loro: dimessi ...
    Leggi tutto
    23 Aprile 2018
  • Campi di volontariato
    Campi fuori le mura: a Reggio Calabria fra i profughi, negli orfanotrofi in Romania, o in tutta Italia con gli homeless e ...
    Leggi tutto
    20 Aprile 2018
  • Arte e musica per gli homeless
    Musica e arte si incontrano per sostenere la Capanna di Betlemme di Chieti, una casa di accoglienza dove ogni giorno senza...
    Leggi tutto
    19 Aprile 2018
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy
Loading…