Eventi




Ultime news
  • 12 Giugno 2021
    Pellegrinaggio contro la droga
    Leggi tutto
  • 11 Giugno 2021
    Giochiamo al parco
    Leggi tutto
  • 04 Giugno 2021
    Preghiera interreligiosa
    Leggi tutto
  • 03 Giugno 2021
    Contro l'accordo economico
    Leggi tutto
  • 03 Giugno 2021
    Verso Taranto e oltre
    Leggi tutto
  • 31 Maggio 2021
    Tempo di sogni
    Leggi tutto
  • 25 Maggio 2021
    Contro le armi nucleari.
    Leggi tutto
  • 25 Maggio 2021
    Colombia, la denuncia Apg23
    Leggi tutto
  • 22 Maggio 2021
    Pentecoste 2021
    Leggi tutto
  • 22 Maggio 2021
    Anniversario legge 194
    Leggi tutto
interventi
ACCOGLIENZA SOSTEGNO ALIMENTARE ISTRUZIONE RECUPERO DALLE DIPENDENZE TUTELA DIRITTI UMANI INSERIMENTO AL LAVORO

La Comunità Papa Giovanni XXIII giunge in Cile nel 1994 con due case famiglia, in risposta alle richieste della Caritas. Viene ufficialmente riconosciuta dalla Arcidiocesi di Santiago presso l’Arcivescovado di Santiago, con numero di registro no.240 del 30 luglio 1997. A partire dal 1998 la Comunità inizia a sviluppare progetti in collaborazione con lo stato Cileno, per mezzo del Servizio Nazionale dei Minori, ottenendo il riconoscimento di collaboratore accreditato dal SENAME e nel 2006 dal Ministero della Salute Pubblica.

La nostra proposta educativa e sociale si sviluppa in stretta collaborazione con lo stato cileno, attraverso iniziative a favore dell'infanzia e delle persone in stato di abbandono, a fronteggiare situazioni problematiche come i ragazzi di strada non perseguibili ai fini della legge, maltrattamento di minori e di donne, disabilità, per la promozione e difesa dei diritti umani, dipendenze dalle droghe o altro.
Le strutture, i progetti e i servizi comunitari si sviluppano principalmente nei comuni di Peñalolen, La Florida, Santiago Centro, La Pintana otre che nelle città de La Serena, e Valdivia.

Strutture di accoglienza

  • 12 fra Case Famiglia, Case di Accoglienza e Famiglie Aperte
  • 1 Comunità Terapeutica
  • 1 Mensa
  • 2 Centri Diurni

Case Famiglia

Nelle case famiglie possono trovare un luogo accogliente e una nuova famiglia coloro che vivono in condizioni disperate, rilasciati dal carcere, da ospedali psichiatrici, da istituti, orfani non adottabili, persone in stato di abbandono, di sfruttamento, di schiavitù, profughi, migranti, persone disabili e chiunque abbia bisogno di aiuto. 

Casa di preghiera e di accoglienza “Madre dei poveri”
È una realtà comunitaria dove si mette al centro la preghiera e la contemplazione rispondendo al grido di aiuto dei poveri, con i quali si condivide direttamente la vita tramite l'accoglienza.

Casa di accoglienza “Esperanza”
È una struttura aperta all’accoglienza di giovani in attesa di giudizio o con vertenze legali aperte. Questi giovani provengono da contesti di emarginazione, di esclusione, di povertà e di indigenza, tipiche dei contesti di vita dove crescono. Si vuole riparare e interrompere la situazione di vulnerabilità dei loro diritti.

Comunità Terapeutica “Sandra Sabattini”
Attraverso programmi personalizzati si vuole accompagnare il recupero ed il trasferimento sociale di persone tossicodipendenti, con il fine di raggiungere la completa autonomia.


Cile

Interventi di sostegno e di sviluppo

Progetto “Escuelita – centro di appoggio scolastico Cecilia Arrieta”
Accoglie bambini esclusi dal sistema scolastico, cercando di offrire loro un appoggio; oltre a questo la struttura riceve durante il giorno bambini le cui madri lavorano fuori casa, offrendo loro un ambiente sicuro e accogliente per il dopo-scuola. Dal 2009 è presente un'aula per ragazzi affetti da problemi psichiatrici ed espulsi da altri istituti con l'obiettivo di reintegrarli nella scuola pubblica.

Progetto di prevenzione focalizzata "PPF Acuarela"
Accoglie le famiglie di circa 80 tra bambini e adolescenti, provenienti da diverse zone del comune de La Pintana (Santiago) e che sono state riconosciute lese nei loro diritti. Si lavora assieme per dare una soluzione alle cause che provocano tale vulnerabilità. Si effettuano interventi a livello psico-sociale, educativo, tramite attività culturali che includono un programma radiofonico, attività sportive e ricreative in collaborazione anche con la “rete per l’infanzia”.

Mensa solidale “Nonno Oreste”
In questa mensa si serve il pranzo a circa 60 persone, appartenenti a famiglie con difficoltà economiche, indigenti, e in condizione di abbandono nel comune di Peñalolen, in uno dei quartieri più impoveriti della città.

Progetto Sol “La voce del Silenzio”
Il “Proyecto Sol” desidera essere “La Voce del Silenzio” per una ventina di bambini sordomuti e per le loro famiglie al fine di promuovere la loro integrazione e una migliore qualità di vita; per questo si propongono corsi di linguaggio dei segni, attività di rafforzamento dei vincoli familiari, laboratori d'arte, di teatro e di formazione al lavoro, sostegno scolastico, sostengo alle famiglie per aiutare ad affrontare la sordità dei propri figli e catechismo per persone non udenti e attività di promozione e tutela dei diritti delle persone affette da disabilità uditiva, in accordo con la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dei disabili

Gelateria Gigibontá
Nell’anno 2012 si è iniziato un progetto lavorativo, grazie all’appoggio di un benefattore italiano, generando opportunità lavorative a favore di persone diversamente abili.

Valdiva
Presenza di due case famiglia che sviluppano un programma di autogestione tramite la realizzazione di orti familiari. La loro presenza è situata in una zona dove si attuano attività di evangelizzazione comprendendo famiglie di Valdivia che si trovano in uno stato di povertà e di indigenza, integrazione di persone disabili ai quali si dà la possibilità di accedere al lavoro comunitario della terra attraverso un programma cooperativo solidale.

La Serena
Presenza di una famiglia della Comunità, che evangelizzano con varie attività, una tra le quali la visita e la catechesi nel carcere di “Huachalalume” La Serena.

Ultime news
  • Pellegrinaggio contro la droga
    Partiranno lunedì 14 giugno alle 10.30 in Piazza Maggiore a Bologna, alla volta di Firenze, alcuni dei ragazzi impegnati n...
    Leggi tutto
    12 Giugno 2021
  • Giochiamo al parco
    Giochi al parco per combattere il gioco d'azzardo. Sabato pomeriggio, dalle 14:30 alle 18:30, i Giardini Margherita ospite...
    Leggi tutto
    11 Giugno 2021
  • Preghiera interreligiosa
    Il momento di preghiera interreligiosa Nel segno di Abramo si terrà domenica 6 Giugno alle ore 19:30 a Bologna, presso la ...
    Leggi tutto
    04 Giugno 2021
  • Contro l'accordo economico
    Il 21 maggio 2021 la Comunità Papa Giovanni XXIII ha partecipato all'evento online  organizzato dalla sezione Italia della...
    Leggi tutto
    03 Giugno 2021
  • Verso Taranto e oltre
    Anche la Comunità Papa Giovanni XXIII prende parte alla 49a Settimana sociale dei Cattolici italiani (Taranto 21-24 ottobr...
    Leggi tutto
    03 Giugno 2021
  • Tempo di sogni
    Un incontro  per  raccontare i sogni dei giovani, anche in un tempo di crisi  come quello attuale.   E' questo l'obiettivo...
    Leggi tutto
    31 Maggio 2021
  • Contro le armi nucleari.
    «Come Comunità Papa Giovanni XXIII affianchiamo Papa Francesco senza sé e senza ma, nell'opporsi al suicidio dell'umanità ...
    Leggi tutto
    25 Maggio 2021
  • Colombia, la denuncia Apg23
    Lunedì 24 maggio 2021 il Comitato Permanente sui Diritti Umani nel mondo della Commissione Affari Esteri della Camera dei ...
    Leggi tutto
    25 Maggio 2021
  • Pentecoste 2021
    La Comunità Papa Giovanni XXIII si unisce in spirito alla Veglia di Pentecoste che verrà celebrata Sabato 22 Maggio alle o...
    Leggi tutto
    22 Maggio 2021
  • Anniversario legge 194
    Nel 2020 sono state 1.498 le mamme che hanno contattato il Servizio Vita della Comunità di don Benzi per richiedere un aiu...
    Leggi tutto
    22 Maggio 2021
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…