Eventi




Ultime news
  • 30 Giugno 2022
    Si è spenta il 29 giugno una voce storica d..
    Leggi tutto
  • 28 Giugno 2022
    Addio Suor Luisa Dell'Orto
    Leggi tutto
  • 21 Giugno 2022
    Giornate dell'interdipendenza 2022
    Leggi tutto
  • 18 Giugno 2022
    L'Italia non diserti vienna
    Leggi tutto
  • 09 Giugno 2022
    5X1000, un piccolo gesto che può costruire ..
    Leggi tutto
  • 09 Giugno 2022
    Laura Milani presidente Cnesc
    Leggi tutto
  • 06 Giugno 2022
    Missionari in Cile, il racconto
    Leggi tutto
  • 01 Giugno 2022
    Bologna per la Pace
    Leggi tutto
  • 31 Maggio 2022
    Basta bimbi in carcere
    Leggi tutto
  • 16 Maggio 2022
    Le famiglie ucraine nelle nostre Case
    Leggi tutto
interventi
ACCOGLIENZA SOSTEGNO ALIMENTARE ASSISTENZA SANITARIA RECUPERO DALLE DIPENDENZE TUTELA DIRITTI UMANI INSERIMENTO AL LAVORO

La comunità è presente in Bolivia dal 1993, dove si è messa al fianco di ragazzi di strada, alcolisti, bambini e famiglie in difficoltà, disabili.

Strutture di accoglienza

  • 4 Case Famiglia: Vengono accolti bambini orfani o di famiglie in difficoltà, disabili, persone svantaggiate, che in questo clima familiare e di accoglienza riescono a "rinascere"
  • 2 famiglie aperte all'accoglienza di minori in situazioni complicate e che hanno bisogno di essere accolti in un ambiente familiare.

Bolivia

Interventi di sostegno e di sviluppo

Centro Diurno "Angel de la Guarda"
Si trova a Yacuiba e ha lo scopo di togliere i bambini dalla strada ed offrire loro un’educazione integrale che metta in mostra i valori positivi che purtroppo sono rimasti addormentati sin dalla nascita a causa dei problemi vissuti  dai loro genitori. Offriamo loro attività finalizzate alla formazione spirituale, all’alfabetizzazione, attività ricreative, didattiche, sportive, infine nel Centro si offre la merenda e la cena prima di ritornare alle proprie case.

Progetto San Vicente per alcolisti
Si trova a La Paz – Tembladerani un centro per il recupero degli alcolisti comprende sia attività di terapia occupazionale (c’è una panetteria, una serigrafia, una sartoria, un laboratorio di meccanica e uno di ceramica, una falegnameria) sia una proposta spirituale, per riscoprire la dignità di essere figli di Dio.
L’attività di questo progetto è sviluppata anche in altri tre centri: uno localizzato nel mezzo della foresta in Alto Beni; un’altra casa si trova a Chispipata, a circa 90 km da La Paz sulla strada allo Yungas, il famoso “camino della muerte”; un altro centro è a Jukumarca: ai piedi del sovrano Illimani, la montagna sacra guardiana di La Paz.
In questi centri le persone accolte sono impegnate in attività agricole (raccolta di ananas, banane, riso, caffè), produzione ed estrazione di oli essenziali, allevamento di animali domestici, di ovini e bovini.

Mensa per bambini
Localizzata nel Municipio di El Alto (La Paz) accoglie ogni giorno circa 120 bambini di strada offrendo un pasto caldo, accompagnamento spirituale, sociale e psicologico. Attualmente si sta implementando anche un doposcuola pomeridiano ed una sala di informatica per questi stessi bambini.

Centro S. Aquilina
Sulle strade di La Paz ci sono più di 1200 ragazzini esposti al rischio di abusi, violenze, malattie, morte. Questo Centro, che si trova a mezz’ora dalla capitale, è una struttura in cui i ragazzi e le ragazze di strada possono iniziare un cammino di liberazione dalla droga (sniffano la clefa, cioè colla) e dalla prostituzione. Le strutture del Centro sono state costruite per accogliere singoli ragazzi e anche intere famiglie (molti ragazzi mettono su famiglia continuando a vivere per strada).
Inoltre ci sono serre ortofrutticole; una falegnameria, dove i ragazzi sono seguiti da insegnanti e dove viene rilasciato un diploma riconosciuto a livello statale; una panetteria; un maneggio e delle stalle conalcuni cavalli, con i quali è possibile offrire un servizio di ippoterapia per persone disabili; un piccolo allevamento di mucche e maiali; un’infermeria e piccola clinica per dare la possibilità anche ai più poveri di accedere alle cure mediche essenziali. Il cammino che si propone ai ragazzi è caratterizzato da un accompagnamento personale, cercando di creare un clima di amicizia e di stima, proponendo anche la riscoperta del lavoro interiore e spirituale.

Bolivia - Casa di Fraternità Luigi e Giuseppina

#FOTOGALLERY:apg23bolivia#

Hogar San Andres
Fa parte della quarta tappa del cammino di riabilitazione per i ragazzi di strada. L’obiettivo è quello di motivare e formare i giovani affinché riescano ad assumersi la responsabilità della loro vita e a mettere le basi per il loro futuro. Nell’hogar i ragazzi possono studiare e anche lavorare (all’interno della trattoria Sant’Aquilina), inoltre hanno una maggiore libertà di decisione e di movimento, rispetto alle fasi precedenti del programma di riabilitazione. I giovani sono assistiti dal punto di vista medico, legale, sociale ed educativo, inoltre hanno la possibilità di realizzare i loro progetti di vita, frequentando corsi di formazione professionale.

Progetto "Renacer a la vida"
E' un centro riabilitativo per ragazzi, adolescenti e giovani dai 12 ai 25 anni con problemi di droga provenienti dalla strada, in situazione di abbandono, esclusi dalle loro famiglie e dalla società. Si offre un cammino spirituale di riabilitazione, laboratori di terapia lavorativa, attività ludiche e appoggio psicologico e sociale.

Casa di Fraternità Luigi e Giuseppina
E' un rifugio notturno a La Paz per i ragazzi di strada, dove possono trovare un posto letto e un pasto giornaliero in un ambiente sano e sereno. La gestione è affidata direttamente ad un comitato di ragazzi, formato dai rappresentanti dei diversi gruppi di strada, affiancati dai volontari delle varie associazioni che collaborano con loro. Alcuni dei ragazzi che trovano riparo in questa casa, decidono con il tempo di voler lasciare la vita di strada e vengono quindi inseriti nel centro Sant’Aquilina.

Capanna di Betlemme
E' un dormitorio transitorio notturno situato a Yacuiba, che offre rifugio e alimentazione a bambini, adolescenti e adulti che vivono per strada. Viene anche offerta l’opportunità di essere inseriti in un programma di recupero.

Bolivia - Renacer a la vida
Servicio Calle
Si va a cercare i poveri che vivono per strada sia ad Yacuiba che a La Paz, per offrire loro un piatto caldo e un clima di accoglienza e di amore.

L’Asilo “Abuelito Oreste” 
Situato ad El Alto  accoglie una trentina di bambini dai 6 mesi a 4 anni. Si cerca di dare un sostegno alle madri sole o con modestissimi mezzi economici un luogo sicuro in cui lasciare i figli quando sono al lavoro e di aiutarle nell’educazione. Ai bambini venvono proposte attività sia didattiche che ludiche, e vengono forniti il pranzo e due merende nel corso dela giornata, pasti che spesso sono gli unici che ricevono nel corso della giornata.

Servicio Handicap
Ogni due settimane i nostri missionari a La Paz organizzano un incontro con un’ottantina di disabili fisici e mentali presso una parrocchia della zona. Realizzano inoltre visite domiciliari e in caso di bisogno forniscono loro assistenza sanitaria.

Attività Commerciali
Quelle avviate, due gelaterie a La Paz e una panetteria a Camiri, offrono la possibilità di far svolgere un tirocinio a giovani che han terminato il percorso terapeutico e a ragazze strappate alla prostituzione. In questo modo li si dota di competenze che potranno spendere sul mercato del lavoro anche in futuro. In un anno vengono coinvolti in queste attività circa 20 ragazzi.

Il Centro Diurno “Alvernia”

Si trova nel cuore della città di Camiri nel sud della Bolivia. Aperto dalle 9 alle 18 tutti i giorni è un luogo di sostegno psicopedagogico per una ventina di bambini e ragazzi ad alto rischio che qui stanno al riparo dai pericoli della vita di strada con supporto scolastico tre giorni alla settimana (seguiti dagli studendi della Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università locale) e attività manuali ( pittura, realizzazione di fiori di carta e biglietti d’auguri, semina e cura di piantine da giardino) negli altri due giorni.
Il Centro garantisce loro un pasto quotidiano spesso l’unico che hanno vista la povertà delle famiglie da cui provengono.

Bando Servizio Civile - Scopri i nostri progetti in Italia e all'Estero

Ultime news
  • Si è spenta il 29 giugno una voc..
    Le condoglianze del Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, Giovanni Paolo Ramonda
    Leggi tutto
    30 Giugno 2022
  • Addio Suor Luisa Dell'Orto
    «Siamo vicini — così Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII — con la preghiera al popolo ha...
    Leggi tutto
    28 Giugno 2022
  • Giornate dell'interdipendenza 2022
    La città di Bologna offre una serie di eventi per celebrare la giornata della lotta all'abuso e al traffico illecito di d...
    Leggi tutto
    21 Giugno 2022
  • L'Italia non diserti vienna
    Il rischio della guerra nucleare è più vicino che mai. È difficile comprendere perciò la scelta dell’Italia di non parteci...
    Leggi tutto
    18 Giugno 2022
  • 5X1000, un piccolo gesto che può..
    Con una semplice firma nella tua dichiarazione dei redditi, puoi cambiare la vita delle persone che incontriamo e accoglia...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Laura Milani presidente Cnesc
    «Siamo felici di contribuire con la presenza significativa di Laura Milani allo sviluppo sempre più adeguato del Servizio ...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Missionari in Cile, il racconto
    Da Rovereto al Cile per stare accanto ai Mapuche. Così Fabrizio e Francesca Bettini hanno cambiato vita, con loro i tre fi...
    Leggi tutto
    06 Giugno 2022
  • Bologna per la Pace
    I pacifisti tornano in piazza a Bologna mercoledì 1 giugno per chiedere di fermare il conflitto in Ucraina. La nuova manif...
    Leggi tutto
    01 Giugno 2022
  • Basta bimbi in carcere
    «È un primo passo fondamentale perché viene riconosciuta la dignità del bambino, che insieme alla sua mamma, che evidentem...
    Leggi tutto
    31 Maggio 2022
  • Le famiglie ucraine nelle nostre ..
    “Alla follia della guerra rispondiamo preparandoci ad accogliere i profughi ucraini nelle nostre case famiglia, famiglie...
    Leggi tutto
    16 Maggio 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…