Eventi




Un pellegrinaggio insieme ai carcerati

Il 22 aprile una marcia con i detenuti, aiutati dalle riflessioni di don Benzi

È comune, quando si parla di detenuti, pensare subito a gente pericolosa, che va richiusa in carcere, buttando via la chiave, convinti che il problema si risolva così. Invece don Benzi amava ripetere: «L’uomo non è il suo errore» e per il 9° anno consecutivo è stato organizzato un pellegrinaggio tutto speciale: il 22 aprile sarà un’occasione per camminare insieme ad alcuni dei detenuti accolti nel CEC (Comunità Educante per Carcerati) e conoscerli di persona.

«Chi partecipa arriva alla meta totalmente diverso nel pensiero e nelle opinioni. È proprio vero che la conoscenza fa la differenza», dice Matteo Giordani, che da 5 anni lavora come operatore nella Casa Madre del Perdono, uno dei 5 CEC gestiti dalla Comunità Papa Giovanni XXIII.

«La società, senza saperlo, alimenta nuovi crimini», afferma con forza Giorgio Pieri, coordinatore del progetto CEC, «i reati più gravi non sono fatti da persone incensurate, ma da chi è stato in carcere 2, 3 o più volte, perché non è un ambiente educativo. Il progetto CEC è un’esperienza unica in Italia, dove dei detenuti comuni seguono un progetto educativo specifico all’esterno del carcere. Chiaramente il carcere è necessario per alcuni, ma per 20mila detenuti ci potrebbe essere una soluzione alternativa. Già da domani, se lo Stato fosse disposto a pagare 30 euro al giorno per ogni detenuto (invece che circa 200 €, che è il costo di un detenuto in carcere) ci sarebbero delle realtà pronte ad accoglierli tutti».

Il titolo del pellegrinaggio di quest’anno è “Don Oreste… cammina con me” e durante l’itinerario, che parte dalla tomba di don Benzi nel cimitero di Rimini e termina nel Carcere cittadino, verranno proposte alcune riflessioni del sacerdote fondatore della Comunità Papa Giovanni XXIII.



Chiara Bonetto
21/04/2017
TAG: Carcere
NOTIZIE CORRELATE

Bando Servizio Civile - Scopri i nostri progetti in Italia e all'Estero

 

Ultime news
  • Bologna, 50 anni di Servizio civile
    La Scuderia di Piazza Giuseppe Verdi 2 a Bologna ospiterà venerdì 16 dicembre, dalle ore 17.30 alle 22.00, una serata dedi...
    Leggi tutto
    06 Dicembre 2022
  • L'amore nella disabilità
    Le persone con disabilità, in tema di affettività e di sessualità, rischiano di trovarsi vittime di tabù o di falsi pudori...
    Leggi tutto
    29 Novembre 2022
  • Progetto Miriam a Bologna
    In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne 2022, si terrà il 30 novembre...
    Leggi tutto
    28 Novembre 2022
  • Violenza contro le donne
    La Comunità Papa Giovanni XXIII, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le do...
    Leggi tutto
    24 Novembre 2022
  • La Chiesa contro gli abusi
    Oggi esce il primo report annuale sulla rete dei servizi e dei percorsi formativi e di rinnovamento che la Chiesa italiana...
    Leggi tutto
    18 Novembre 2022
  • Nuovo Vescovo di Rimini
    Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, sulla nomina del nuovo Vescovo di Rimini
    Leggi tutto
    17 Novembre 2022
  • Progetto Amelie
    Al via il progetto europeo AMELIE per migliorare i servizi sanitari
    Leggi tutto
    16 Novembre 2022
  • Donne migranti vittime di violenza
    Violenza contro le donne migranti; al Panel Europeo le Linee guida per la promozione del benessere psicologico e il supera...
    Leggi tutto
    09 Novembre 2022
  • Liberiamo i naufraghi
    Come organizzazioni del Tavolo Asilo e Immigrazione e che si occupano della promozione dei diritti fondamentali, ci rivolg...
    Leggi tutto
    08 Novembre 2022
  • No alle armi nucleari
    A pochi giorni dalla grande manifestazione per la pace del 5 novembre a Roma e uniti a Papa Francesco, offriamo questo c...
    Leggi tutto
    28 Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…