Eventi




Un Pasto al giorno: rinvio doveroso, ma non pensiamo all'annullamento

L'evento di piazza si terrà il 29 e 30 ottobre: «Non possiamo fermarci, lo dobbiamo ai nostri 41mila fratelli che muoiono di fame ogni giorno»

In questi giorni sono stati molti i pensieri che hanno attraversato la Comunità circa l'evento di piazza Un Pasto al Giorno previsto, come ogni anno, per il mese di settembre.
«Cosa è più opportuno, corretto e rispettoso fare dopo il sisma che ha sconvolto il centro Italia?», ci siamo chiesti.
Le considerazioni, sono molteplici e ci hanno aiutato a riflettere e a prendere una decisione. Ecco perché, per rispetto nei confronti dei nostri fratelli e delle nostre sorelle che hanno perso tutto, anche la vita, con il sisma, crediamo sia più opportuno rimandare il nostro evento al mese successivo: sabato 29 e domenica 30 ottobre, a pochi giorni dal 9° anniversario dalla morte di Don Oreste.

Un mese in più non cancella il dolore e la tragedia, ma speriamo che nelle prossime settimane chi è rimasto senza casa possa ricevere una sistemazione dignitosa. Come Comunità, abbiamo già dato ufficialmente disponibilità ai Vescovi di Marche, Umbria, Lazio e delle zone limitrofe per accogliere chi è rimasto senza una casa. La nuova casa famiglia di Spoleto, che è stata inaugurata il 3 settembre, è aperta per chi ha bisogno di un luogo in cui vivere.

Questa è la chiamata che ci è propria, quella dell’accoglienza. In questo momento, in cui i soccorsi stanno ancora lavorando e la macchina della solidarietà rischia di muoversi scomposta sull’onda dell’emotività, questo è quello che possiamo fare. Vedremo poi, a emergenza finita, come potremo essere di aiuto alle persone colpite.

Questo rinvio arriva alla luce del fatto che, come è giusto che sia in momenti come questo, vi siano delle priorità anche emotive che sentiamo di dover rispettare. 

Responsabilmente, dunque, abbiamo deciso di lasciare spazio alle raccolte fondi in favore delle popolazioni colpite, prima tra tutti la colletta promossa dalla CEI nelle chiese italiane domenica 18 settembre. Tuttavia non possiamo scordare che ci sono persone che muoiono di fame in tutto il mondo e che hanno bisogno di mangiare. Ogni giorno.

Ecco perché Un Pasto al Giorno non può fermarsi e non si fermerà!

Il nostro evento garantisce un pasto al giorno per un anno intero a tante persone in tutto il mondo, ed è un momento fondamentale per permetterci di continuare ad aiutarle.
È come quando in famiglia arriva un altro figlio: il nostro amore non si trasferisce dall'uno all’altro, ma si moltiplica...

 In questi giorni abbiamo assistito ad un grande moto di solidarietà proveniente da tutti gli italiani nei confronti dei terremotati e confidiamo che, tutti quelli che hanno 'aperto' il proprio cuore ora, possano lasciarlo aperto e fare spazio anche ai tanti altri che nel mondo hanno ancora bisogno di aiuto.



Segui Un Pasto al Giorno su facebook e su www.unpastoalgiorno.org
Ti aspettiamo il 29 e 30 ottobre in piazza per Un Pasto al Giorno!



06/09/2016

Bando Servizio Civile - Scopri i nostri progetti in Italia e all'Estero

 

Ultime news
  • Si è spenta il 29 giugno una voc..
    Le condoglianze del Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, Giovanni Paolo Ramonda
    Leggi tutto
    30 Giugno 2022
  • Addio Suor Luisa Dell'Orto
    «Siamo vicini — così Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII — con la preghiera al popolo ha...
    Leggi tutto
    28 Giugno 2022
  • Giornate dell'interdipendenza 2022
    La città di Bologna offre una serie di eventi per celebrare la giornata della lotta all'abuso e al traffico illecito di d...
    Leggi tutto
    21 Giugno 2022
  • L'Italia non diserti vienna
    Il rischio della guerra nucleare è più vicino che mai. È difficile comprendere perciò la scelta dell’Italia di non parteci...
    Leggi tutto
    18 Giugno 2022
  • 5X1000, un piccolo gesto che può..
    Con una semplice firma nella tua dichiarazione dei redditi, puoi cambiare la vita delle persone che incontriamo e accoglia...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Laura Milani presidente Cnesc
    «Siamo felici di contribuire con la presenza significativa di Laura Milani allo sviluppo sempre più adeguato del Servizio ...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Missionari in Cile, il racconto
    Da Rovereto al Cile per stare accanto ai Mapuche. Così Fabrizio e Francesca Bettini hanno cambiato vita, con loro i tre fi...
    Leggi tutto
    06 Giugno 2022
  • Bologna per la Pace
    I pacifisti tornano in piazza a Bologna mercoledì 1 giugno per chiedere di fermare il conflitto in Ucraina. La nuova manif...
    Leggi tutto
    01 Giugno 2022
  • Basta bimbi in carcere
    «È un primo passo fondamentale perché viene riconosciuta la dignità del bambino, che insieme alla sua mamma, che evidentem...
    Leggi tutto
    31 Maggio 2022
  • Le famiglie ucraine nelle nostre ..
    “Alla follia della guerra rispondiamo preparandoci ad accogliere i profughi ucraini nelle nostre case famiglia, famiglie...
    Leggi tutto
    16 Maggio 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…