Eventi




Un Pasto al giorno: rinvio doveroso, ma non pensiamo all'annullamento

L'evento di piazza si terrà il 29 e 30 ottobre: «Non possiamo fermarci, lo dobbiamo ai nostri 41mila fratelli che muoiono di fame ogni giorno»

In questi giorni sono stati molti i pensieri che hanno attraversato la Comunità circa l'evento di piazza Un Pasto al Giorno previsto, come ogni anno, per il mese di settembre.
«Cosa è più opportuno, corretto e rispettoso fare dopo il sisma che ha sconvolto il centro Italia?», ci siamo chiesti.
Le considerazioni, sono molteplici e ci hanno aiutato a riflettere e a prendere una decisione. Ecco perché, per rispetto nei confronti dei nostri fratelli e delle nostre sorelle che hanno perso tutto, anche la vita, con il sisma, crediamo sia più opportuno rimandare il nostro evento al mese successivo: sabato 29 e domenica 30 ottobre, a pochi giorni dal 9° anniversario dalla morte di Don Oreste.

Un mese in più non cancella il dolore e la tragedia, ma speriamo che nelle prossime settimane chi è rimasto senza casa possa ricevere una sistemazione dignitosa. Come Comunità, abbiamo già dato ufficialmente disponibilità ai Vescovi di Marche, Umbria, Lazio e delle zone limitrofe per accogliere chi è rimasto senza una casa. La nuova casa famiglia di Spoleto, che è stata inaugurata il 3 settembre, è aperta per chi ha bisogno di un luogo in cui vivere.

Questa è la chiamata che ci è propria, quella dell’accoglienza. In questo momento, in cui i soccorsi stanno ancora lavorando e la macchina della solidarietà rischia di muoversi scomposta sull’onda dell’emotività, questo è quello che possiamo fare. Vedremo poi, a emergenza finita, come potremo essere di aiuto alle persone colpite.

Questo rinvio arriva alla luce del fatto che, come è giusto che sia in momenti come questo, vi siano delle priorità anche emotive che sentiamo di dover rispettare. 

Responsabilmente, dunque, abbiamo deciso di lasciare spazio alle raccolte fondi in favore delle popolazioni colpite, prima tra tutti la colletta promossa dalla CEI nelle chiese italiane domenica 18 settembre. Tuttavia non possiamo scordare che ci sono persone che muoiono di fame in tutto il mondo e che hanno bisogno di mangiare. Ogni giorno.

Ecco perché Un Pasto al Giorno non può fermarsi e non si fermerà!

Il nostro evento garantisce un pasto al giorno per un anno intero a tante persone in tutto il mondo, ed è un momento fondamentale per permetterci di continuare ad aiutarle.
È come quando in famiglia arriva un altro figlio: il nostro amore non si trasferisce dall'uno all’altro, ma si moltiplica...

 In questi giorni abbiamo assistito ad un grande moto di solidarietà proveniente da tutti gli italiani nei confronti dei terremotati e confidiamo che, tutti quelli che hanno 'aperto' il proprio cuore ora, possano lasciarlo aperto e fare spazio anche ai tanti altri che nel mondo hanno ancora bisogno di aiuto.



Segui Un Pasto al Giorno su facebook e su www.unpastoalgiorno.org
Ti aspettiamo il 29 e 30 ottobre in piazza per Un Pasto al Giorno!



06/09/2016

 

 

Costruiamo una tavole dove ci sia posto per tutti - Un pasto al giorno

Ultime news
  • Fermiamo le guerre
    La Comunità Papa Giovanni XXIII aderisce e rilancia le iniziative per la pace del 24 febbraio.
    Leggi tutto
    20 Febbraio 2024
  • Giornata della vita 2024
    Domenica 4 febbraio 2024, il Centro di Aiuto alla Vita "Santa Gianna Beretta Molla" di Castiglione del Lago (PG) ha vissut...
    Leggi tutto
    19 Febbraio 2024
  • Camminare per la dignità
    Camminare per la dignità, Giornata Internazionale di Preghiera e Consapevolezza Contro la Tratta degli Esseri Umani
    Leggi tutto
    06 Febbraio 2024
  • Roma, Consulta di Pastorale Giova..
    È da poco terminata la prima Consulta di Pastorale Giovanile CEI del 2024 (19 e 20 gennaio) tenutasi a Roma presso Casa Sa...
    Leggi tutto
    23 Gennaio 2024
  • Storia di una madre
    Tra le beneficiarie una giovane donna nigeriana madre di due figli di cui uno gravemente disabile.
    Leggi tutto
    22 Gennaio 2024
  • La denuncia: «Armi fuori control..
    Le preoccupazioni per l'indebolimento del controllo sul commercio di armi portano la Comunità a esprimere la sua protesta...
    Leggi tutto
    19 Gennaio 2024
  • Fine Vita, dibattito veneto
    «Auspichiamo che i consiglieri regionali del Veneto si impegnino in difesa della vita e lascino cadere il disegno di leg...
    Leggi tutto
    16 Gennaio 2024
  • «Solidarietà al CAV di Padova»
    «Sentiamo di esprimere la nostra più grande vicinanza e solidarietà agli amici del Centro di Aiuto alla Vita di Padova»: c...
    Leggi tutto
    09 Gennaio 2024
  • «Non restiamo in pace»
    Non possiamo restare in pace in questo fine anno segnato dalla tragedia che sconvolge la Terra Santa, mentre nel cuore del...
    Leggi tutto
    27 Dicembre 2023
  • Santi Innocenti Martiri
    A Cesena, Cuneo, Modena, Rimini, Vicenza: la Comunità Papa Giovanni XXIII ricorda i piccoli martiri
    Leggi tutto
    27 Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…