Eventi




La terra trema, loro accolgono

Inaugurazione di una Casa Famiglia in Umbria

«Auguro a tutti i membri della Comunità Papa Giovanni XXIII di avere una vista buona per scoprire in ogni persona che bussa alla vostra porta l'immagine di Dio, la sua presenza d'amore».

Con queste parole, pronunciate sabato 3 settembre in occasione dell'inaugurazione della Casa Famiglia di Castellocchio (PG), Mons. Renato Boccardo, vescovo della diocesi di Spoleto-Norcia ha voluto incoraggiare Daniele Reggini e Anna Mammola, responsabili della neonata struttura di accoglienza in Umbria.

Mentre la terra continua a tremare – a causa dello sciame sismico che consta fino ad oggi di oltre 3.000 scosse da quel tragico 24 agosto che sconquassò le province confinanti di Umbria, Marche e Lazio – anche i due giovani coniugi hanno dato disponibilità ad accogliere gli sfollati nella Casa Famiglia donata dalla diocesi, che in precedenza era casa di accoglienza della Caritas di Spoleto. Dopo tre anni di lavori, in quella zona collinare di 10 ettari si sono sviluppati anche l'oliveto, il frutteto, l'orto, l'allevamento di maiali e pecore che dà agli ospiti della Casa Famiglia la possibilità di vivere il recupero della propria dignità, attraverso il lavoro della terra e la cura degli animali. Ma continuare la condivisione di vita in 12 e aprirsi anche ai terremotati è possibile non tanto perche si è specialisti dell'accoglienza quanto perché – ha spiegato Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Papa Giovanni – «attingiamo la forza ogni giorno dall'Eucarestia. Gesù è il centro delle nostre famiglie: solo se facciamo un "pieno d'amore" possiamo poi essere dono per i poveri!».

#FOTOGALLERY:spoleto#

Al centro della Casa Famiglia che non a caso è stata chiamata Ain Karim – nome tratto dal vangelo della Visitazione – ha spiegato Anna Mammola - «in cui Maria visita la cugina Elisabetta andando in tutta fretta tra le montagne per lodare le meraviglie compiute da Dio col Magnificat» - c'è infatti la cappellina abbellita dalle abilità di falegname di Daniele e dallo spirito missionario di Anna. Qui con i propri accolti si fermano a pregare ogni giorno e trovano il coraggio di accogliere anche chi a 40 km di distanza ha perso tutto e, come gli altri membri della Comunità Papa Giovanni XXIII della provincia di Perugia, di affrontare le criticità di questo imprevedibile sisma.

Nell'area umbra infatti, anche se non si sono registrati crolli di abitazioni, i danni provocati a Norcia e in numerose frazioni perugine hanno determinato l'aumento del numero degli sfollati, più di 1.000 per la maggior parte anziani che non potranno rientrare nelle loro case totalmente inagibili quindi da demolire. Ingegneri della Protezione civile regionale e tecnici comunali in questi giorni stanno effettuando celermente controlli su tutti gli edifici pubblici e in particolare sulle scuole di prossima apertura, predisponendo già in alcuni comuni un avvio di anno scolastico – il 12 settembre - dentro a palestre, caserme o container.



Irene Ciambezi
05/09/2016
NOTIZIE CORRELATE

Ultime news
  • Progetto Safe 2020
    Come si lavora per prevenire gli abusi sui minori? Quali strumenti per aumentarne la consapevolezza? Come si struttura la ...
    Leggi tutto
    29 Settembre 2020
  • Un Pasto al Giorno: ripartiamo da..
    Un pasto sospeso pronto ogni giorno sulle nostre tavole, per contrastare, insieme, le nuove povertà.
    Leggi tutto
    28 Settembre 2020
  • Il Servizio Civile Universale aff..
    La Comunità Papa Giovanni XXIII ha appreso con rammarico che non ci saranno fondi aggiuntivi per il bando volontari che sa...
    Leggi tutto
    28 Settembre 2020
  • Rompiamo l'isolamento: performanc..
    Sabato 26 settembre alle ore 17 prenderà forma la performance teatrale del Centro diurno socio riabilitativo per persone c...
    Leggi tutto
    24 Settembre 2020
  • Giornata LIS 2020
    «L'Italia è rimasta uno dei pochi paesi a non riconoscere la Lingua dei Segni, una lingua che favorirebbe l'inclusione del...
    Leggi tutto
    23 Settembre 2020
  • Nemmeno con un fiore!
    Violenze invisibili e industria della prostituzione: dopo gli incontri dei mesi scorsi realizzati all'interno del progetto...
    Leggi tutto
    22 Settembre 2020
  • La nuova Rete Italiana Pace e Dis..
    Abbiamo scelto la data del 21 settembre 2020, giornata internazionale per la Pace, per annunciare la nascita di Rete Itali...
    Leggi tutto
    21 Settembre 2020
  • Mattarella incontra Ciccio
    Continua la relazione epistolare e di persona fra il protagonista di Solo Cose Belle e il Presidente della Repubblica
    Leggi tutto
    17 Settembre 2020
  • Don Federico Pedrana amico del sa..
    Come Comunità Papa Giovanni XXIII ci stringiamo al dolore della Diocesi di Como e del Vescovo per l'assassinio di don Robe...
    Leggi tutto
    16 Settembre 2020
  • Curare la terra produce vita, dig..
    Vivere a contatto con la natura favorisce percorsi educativi, formativi, curativi e spirituali. Ce lo racconta Francesco, ...
    Leggi tutto
    16 Settembre 2020
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…