Eventi




I festeggiamenti di Natale dei senza fissa dimora

Festa e regali per i senza fissa dimora a Rimini grazie ai volontari della Capanna di Betlemme

Come ogni anno abbiamo festeggiato insieme ai nostri amici di strada il pranzo del Natale e siamo stati circa 100 persone, compresa qualche famiglia della Comunità Papa Giovanni XXIII. Il pranzo si è svolto alle ore 13.00 del 25 dicembre presso la Colonia Stella Maris e oltre al mangiare, le famiglie hanno animato il pomeriggio con una tombola con premi per tutti e per tutte le età –erano presenti circa 15 bambini e ragazzi. Alla fine come tradizione è arrivato Babbo Natale che ha chiamato ognuno dei presenti e ha consegnato loro il regalo personalizzato preparato dai volontari. In questa mega festa si sono aggregate anche 2 case di profughi della zona di Rimini (una per minori non accompagnati e una per neo maggiorenni).

Nel 1987 nasceva la Capanna di Betlemme, grazie ad una provocazione di Don Oreste Benzi: «Ci sono poveri che non ci vengono a cercare, siamo noi che dobbiamo andare a cercare loro…». E ancora oggi i volontari vanno in stazione tutte le sere (compreso Natale, Pasqua, Capodanno, con neve, pioggia, etc.) facendo accoglienza e vivendo insieme a chi sta in strada. E cercando di creare ogni sera un ambiente familiare, si incontrano tante storie. Quest'anno compiamo 30 anni e la Capanna si è ormai trasformata da prima accoglienza (circa 10 posti) a famiglia per qualcuno. Alla Capanna tutti i giorni dovrebbero essere una festa, tutti i giorni dovrebbe essere Natale, come quando arriva il 25 dicembre ogni anno: perché si celebra la venuta di Gesù in ognuno di noi.

Don Oreste spiegava così il nome dato alla struttura che ospita gli homeless: «Ci chiedemmo “Come la chiamiamo?”. Io ho pensato che duemila anni fa altre tre persone cercavano un alloggio per passare la notte ma ovunque bussavano ricevevano la stessa risposta: “non c'è posto, non c'è posto!” Essi si rifugiarono in una grotta, in una capanna diciamo oggi, vicino a Betlemme, poco lontano da Gerusalemme, dove persone e animali vivevano assieme, c'era anche una mangiatoia. Chi erano quei tre? Maria, Giuseppe e il bambino nel seno materno che stava per nascere, Gesù. E allora decidemmo di chiamare quella casa colonica "Capanna di Betlemme"».



Nicolò Capitani
26/12/2017
NOTIZIE CORRELATE

Ultime news
  • Carcere, l'alternativa è possibile
    Nei giorni scorsi il Rapporto del Consiglio d’Europa “Space”, basandosi su dati 2020, ha sottolineato che l’Italia...
    Leggi tutto
    14 Aprile 2021
  • In dialogo verso il nuovo PEI
    Si è svolto nei giorni scorsi il webinar organizzato dalla Comunità Papa Giovanni XXIII per approfondire il Nuovo Progetto...
    Leggi tutto
    13 Aprile 2021
  • L'Inizio Ramadan
    Cari fratelli e sorelle musulmani, la Bontà divina ha voluto che quest’anno, come credenti di tradizioni religiose differe...
    Leggi tutto
    13 Aprile 2021
  • Aderiamo alla campagna globale #S..
    La Comunità Papa Giovanni XXIII ha ufficialmente aderito alla Campagna Globale #StopEuMercosur ed è inserita tra le Organi...
    Leggi tutto
    01 Aprile 2021
  • Viviamo insieme la Santa Pasqua
    Gli auguri della Comunità, per sentirci vicini nonostante la distanza.
    Leggi tutto
    31 Marzo 2021
  • Grazie al tuo 5x1000 gli ultimi s..
    Anche quest’anno il tuo 5x1000 potrà assicurarci le risorse necessarie per garantire un pasto caldo, l’educazione, il...
    Leggi tutto
    29 Marzo 2021
  • Sandra Sabattini sarà Santa?
    Sandra Sabattini era una giovane volontaria della Comunità Papa Giovanni XXIII morta in un incidente stradale. Dopo la pu...
    Leggi tutto
    29 Marzo 2021
  • Fesival per la vita nascente
    Sabato 27 Marzo è andato in onda, live, il primo Festival Nazionale della Giornata per la Vita Nascente: musica, intervist...
    Leggi tutto
    24 Marzo 2021
  • Il miracolo di Sandra
    In un libro, Stefano Vitali (aquista qui il libro: Vivo per Miracolo) ha raccontato la sua guarigione da un tumore maligno...
    Leggi tutto
    21 Marzo 2021
  • La transizione ecologica
    Un nuovo appuntamento dei Dialoghi sull'Economia di Condivisione si terrà in diretta streaming il 19 marzo alle ore 17,00...
    Leggi tutto
    16 Marzo 2021
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…