Eventi




Sostenitori anche nel Regno Unito

Grande successo per la cena solidale a Bristol

Il 6 maggio scorso la zona Centro Europa della Comunità Papa Giovanni XXIII (che riunisce le persone che vivono in Olanda, Regno Unito, Stati Uniti, Germania e prossimamente Belgio) ha organizzato una cena solidale nella parrocchia di St. Patrick, Bristol (UK). I 116 invitati hanno dimostrato la loro solidarietà e supporto alle iniziative della Comunità Papa Giovanni XXIII.

Simona e Andrea durante la cena solidale

L’iniziativa è nata dall’incontro Simona Filippi e Andrea Barroero, che stanno facendo il percorso per verificare la vocazione nella Comunità, con il parroco di St. Patrick. Simona (36) ed Andrea (28) sono sposati e vivono da 7 anni a Bristol. Lui è responsabile di una ditta che importa prodotti alimentari italiani, mentre Simona lavorava da un commercialista. Sono originari della provincia di Cuneo ed hanno conosciuto la Comunità Papa Giovanni durante una visita ai loro familiari in Italia. «Da tempo eravamo in preghiera ed in ascolto» dicono Simona ed Andrea, «e quando abbiamo raccontato al parroco qui a Bristol la nostra scelta di iniziare il percorso di verifica vocazionale, egli ci ha proposto subito di organizzare una cena per raccogliere fondi, mettendo a disposizione la sala ricevimenti della parrocchia, che al tempo stesso è anche la mensa della scuola elementare di St. Patrick. Un invito al quale non si poteva dire di no!»

In breve tempo si è cercato di realizzare un evento che ha suscitato molto interesse, non solo tra i parrocchiani della zona e gli amici della coppia, ma anche tra molti fornitori di cibo e vino italiano che hanno donato spontaneamente cibo e bevande. Al centro della serata la testimonianza di C., giovane ragazza italiana che sta completando il percorso terapeutico nella casa famiglia di Boxtel (Olanda).

«Non è mai facile mettersi in gioco» continuano Simona e Andrea, «soprattutto quando si dona parte di sé, del proprio vissuto. Ancora di più quando questo vissuto ha conosciuto momenti di particolare sofferenza e intensità. La sua testimonianza ha commosso e tenuto col fiato sospeso, messo in discussione e toccato tutti i presenti».

I parrocchiani, entusiasti dell'iniziativa, hanno espresso la chiara intenzione di ripetere anche in un futuro la cena.



Pierpaolo Flesia
15/05/2017
TAG: Chiesa / Europa
NOTIZIE CORRELATE

Bando Servizio Civile - Scopri i nostri progetti in Italia e all'Estero

 

Ultime news
  • Si è spenta il 29 giugno una voc..
    Le condoglianze del Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, Giovanni Paolo Ramonda
    Leggi tutto
    30 Giugno 2022
  • Addio Suor Luisa Dell'Orto
    «Siamo vicini — così Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII — con la preghiera al popolo ha...
    Leggi tutto
    28 Giugno 2022
  • Giornate dell'interdipendenza 2022
    La città di Bologna offre una serie di eventi per celebrare la giornata della lotta all'abuso e al traffico illecito di d...
    Leggi tutto
    21 Giugno 2022
  • L'Italia non diserti vienna
    Il rischio della guerra nucleare è più vicino che mai. È difficile comprendere perciò la scelta dell’Italia di non parteci...
    Leggi tutto
    18 Giugno 2022
  • 5X1000, un piccolo gesto che può..
    Con una semplice firma nella tua dichiarazione dei redditi, puoi cambiare la vita delle persone che incontriamo e accoglia...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Laura Milani presidente Cnesc
    «Siamo felici di contribuire con la presenza significativa di Laura Milani allo sviluppo sempre più adeguato del Servizio ...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Missionari in Cile, il racconto
    Da Rovereto al Cile per stare accanto ai Mapuche. Così Fabrizio e Francesca Bettini hanno cambiato vita, con loro i tre fi...
    Leggi tutto
    06 Giugno 2022
  • Bologna per la Pace
    I pacifisti tornano in piazza a Bologna mercoledì 1 giugno per chiedere di fermare il conflitto in Ucraina. La nuova manif...
    Leggi tutto
    01 Giugno 2022
  • Basta bimbi in carcere
    «È un primo passo fondamentale perché viene riconosciuta la dignità del bambino, che insieme alla sua mamma, che evidentem...
    Leggi tutto
    31 Maggio 2022
  • Le famiglie ucraine nelle nostre ..
    “Alla follia della guerra rispondiamo preparandoci ad accogliere i profughi ucraini nelle nostre case famiglia, famiglie...
    Leggi tutto
    16 Maggio 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…