Eventi




Evento contro la violenza sui minori del Veneto - un welfare per i minori

Veneto per la famiglia: ecco le alleanze per la famiglia

A Padova l'evento sugli strumenti di prevenzione del disagio sociale

Sono centinaia le richieste di accoglienza di minori in difficoltà che arrivano alla Comunità Papa Giovanni, nelle varie provincie del Veneto in cui è presente, ogni mese. Ecco che si attiva il Veneto per la famiglia: con l'intenzione di favorire la prevenzione del disagio sociale la Regione Veneto ha attivato lo strumento delle "Alleanze per la famiglia": possibilità di finanziamento da parte degli enti locali di iniziative per la promozione di reti di solidarietà fra famiglie. 

La Comunità Papa Giovanni XXIII rilancia con le iniziative per la promozione dell'affido familiare: corsi di formazione, reti di famiglie, organizzate attraverso l'associazione regionale La Casa di Oreste.  

In questo contesto si è tenuto a Padova il 15 maggio 2017 nell’Auditorium San Gaetano il convegno regionale “SOStare in famiglia”.

Ecco di cosa si è parlato: il Piano Nazionale per la Famiglia approvato dal Consiglio dei Ministri nel 2012 traccia le linee di indirizzo in materia di politiche familiari per garantire la centralità e la cittadinanza sociale alla famiglia, e promuove l'attivazione in tutta Italia delle Alleanze locali per la famiglia . L’obiettivo del Governo è quello di sostenere l'attivazione di reti locali, costituite da forze sociali, economiche e culturali, che attuino le politiche orientate al benessere della famiglia. I protagonisti del territorio vengono stimolati per sostenere la famiglia come strumento di prevenzione del disagio sociale. Fra i promotori del convegno si è attivato il Comune di Padova, impegnato nella costruzione delle collaborazioni locali per l’attivazione delle Alleanze sul territorio.

Il convegno si è sviluppato attorno a due filoni: il primo teorico sulle politiche di servizio sociale; il secondo più propriamente operativo. Nella seconda parte sono state presentate le iniziative ed i progetti attivi sul territorio regionale del Veneto.

Sono intervenuti: 

Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII

argomento: le istanze delle famiglie per le politiche sociali

Vincenzo Salerno , direttore dipartimento di pedagogia dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia (Iusve)

argomento: prevenzione e attivazione di risorse

Riziero Zucchi , docente di pedagogia speciale, Università degli Studi di Torino

argomento: quale partenariato tra genitori e sistema esperto?

Barbara Segatto , presidente del corso di laurea in Servizio Sociale, Università di Padova

argomento: verso un welfare di comunità per i bambini e le famiglie

Andrea Pozzobon , Docente di pedagogia sociale di comunità e della famiglia, Iusve

argomento: la promozione di processi di partnership tra famiglie, servizi e comunità

 

Ha moderato la mattinata Barbara Bellotto , responsabile dell’Ufficio per la Famiglia del Comune di Padova

 

Nel pomeriggio Paolo Rigon , referente del tavolo regionale Un welfare per i minori ha portato la voce del mondo sociale. Nella tavola rotonda moderata da Giorgio Malaspina della Comunità Papa Giovanni XXIII il punto di vista istituzionale è stato portato da:

 

Mirella Gallinaro , garante Regionale dei diritti della persona

Giovanna Ferrari , per l’Ufficio Scolastico, ambito territoriale di Padova

Laura Nardini , funzionario Servizi Sociali Regione Veneto

 

«È sempre più difficile dare risposte a tutte le richieste di accoglienza e di sostegno alla marginalità che arrivano. Ecco perché il sostegno alle famiglie che sono in difficoltà è una forma importante di prevenzione e di rimozione delle cause che creano le ingiustizie», spiega Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII. E continua: «Nel convegno sono stati dati strumenti utili alle varie realtà educative impegnate in regione nel sostegno alla famiglia: scuole, parrocchie, enti sportivi e di aggregazione, oltre che agli addetti ai lavori degli enti pubblici. È il caso ad esempio delle reti di vicinanza fra famiglie, o delle social street».

 

Ha concluso l'evento il racconto delle esperienze di Ca Edimar - Comune di Padova - Alisolidali - Comunità Papa Giovanni XXIII.

Anche tu, nel tuo piccolo, puoi fare la tua: contattando le nostre segreterie di zona oppure attraverso il sito La Casa di Oreste.



17/05/2017
NOTIZIE CORRELATE

Ultime news
  • Finanziato il servizio civile
    La notizia è stata accolta positivamente dalla Comunità Papa Giovanni XXIII. Il commento del Presidente Giovanni Paolo R...
    Leggi tutto
    20 Ottobre 2020
  • Tesori della Terra su vita.it
    L’esperienza modello della cooperativa sociale e agricola attiva nella provincia di Cuneo. Una fattoria immersa nel verd...
    Leggi tutto
    19 Ottobre 2020
  • Manuale contro la tratta
    In occasione della Giornata Europea contro la tratta di persone — che si celebra il 18 ottobre — è disponibile un manuale ...
    Leggi tutto
    15 Ottobre 2020
  • Invisibili
    La Comunità Papa Giovanni XXIII, nell'ambito del progetto europeo Right Way che ha permesso di costruire percorsi di integ...
    Leggi tutto
    06 Ottobre 2020
  • Bimbi mai nati
    Mai nati. Vite così brevi da racchiudersi nei pochi battiti di un cuore nascosto ma che ha ugualmente generato gioia e dol...
    Leggi tutto
    02 Ottobre 2020
  • Progetto Safe 2020
    Come si lavora per prevenire gli abusi sui minori? Quali strumenti per aumentarne la consapevolezza? Come si struttura la ...
    Leggi tutto
    29 Settembre 2020
  • Un Pasto al Giorno: ripartiamo da..
    Un pasto sospeso pronto ogni giorno sulle nostre tavole, per contrastare, insieme, le nuove povertà.
    Leggi tutto
    28 Settembre 2020
  • Il Servizio Civile Universale aff..
    La Comunità Papa Giovanni XXIII ha appreso con rammarico che non ci saranno fondi aggiuntivi per il bando volontari che sa...
    Leggi tutto
    28 Settembre 2020
  • Rompiamo l'isolamento: performanc..
    Sabato 26 settembre alle ore 17 prenderà forma la performance teatrale del Centro diurno socio riabilitativo per persone c...
    Leggi tutto
    24 Settembre 2020
  • Giornata LIS 2020
    «L'Italia è rimasta uno dei pochi paesi a non riconoscere la Lingua dei Segni, una lingua che favorirebbe l'inclusione del...
    Leggi tutto
    23 Settembre 2020
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…