Eventi




Grazie per aver fatto posto alla tavola di Un Pasto al Giorno

Un fine settimana all’insegna della solidarietà e della fraternità: è questo l’obiettivo di Un Pasto al Giorno, che ogni anno si impegna a dare almeno un pasto a chi ha fame così che possa prendere il proprio posto alla nostra tavola, come in una grande famiglia.

In questi due giorni ricchi di emozioni e sorrisi, i nostri volontari hanno incontrato nei loro banchetti nelle tante città di tutta Italia, centinaia di persone pronte a dare il proprio aiuto per contrastare la povertà e la fame in Italia e nel mondo.

Grazie a voi per questo fine settimana di impegno e condivisione - dice il responsabile della Comunità Papa Giovanni XXIII Giovanni Ramonda- anche quest’anno Un Pasto al giorno è sceso in piazza per chiedere giustizia a chi non ha da mangiare, per far sedere a tavola i poveri, insieme per una giusta festa, senza fine. Grazie a tutte le persone della Comunità e ai volontari che sono stati in piazza per dare un pasto a chi soffre la fame. Insieme possiamo costruire una tavola dove ci sia posto per tutti”.

#FOTOGALLERY:UPAG2022#

Grazie per esserci stati accanto e di continuare a credere nel nostro impegno al fianco degli ultimi. Un impegno che continua ogni giorno ed è per questo che Un Pasto al Giorno continua: nei prossimi giorni saremo ancora in alcune città d’Italia.

Scopri dove saranno i nostri banchetti e sostienici sul nostro sito: unpastoalgiorno.apg23.org

 



Torna Un Pasto al Giorno per costruire una tavola dove ci sia posto per tutti

Il 17 e 18 settembre vieni in piazza con la Comunità Papa Giovanni XXIII per contrastare le nuove povertà emergenti

Sono tante le persone che ogni giorno soffrono la fame, molte più di quelle che pensiamo. Solo in Italia nel 2021, secondo l’Istat, poco più di 1,9 milioni di famiglie e circa 5,6 milioni di individui vivono nella povertà assoluta.

La pandemia e le conseguenze economiche che ha generato e poi la guerra in Ucraina e l’impatto che sta avendo sull’aumento dei costi delle materie prime, stanno aggiungendo nuove difficoltà a chi già prima viveva in un equilibrio precario o a chi riusciva a sopravvivere dignitosamente ma che oggi sono precipitate in una condizione di indigenza.

Per questo motivo, sabato 17 e domenica 18 settembre torna nelle città di tutta Italia l’iniziativa solidale Un Pasto al Giorno, l’evento di sensibilizzazione che ogni anno la Comunità Papa Giovanni XXIII organizza per aiutare le tante persone che vivono in situazioni di grandi difficoltà in Italia e nel mondo.

Con Un Pasto al Giorno possiamo preparare 7 milioni e mezzo di pasti all’anno per le persone povere aiutate e accolte nelle nostre Case, mense e realtà di aiuto.

Quest’anno, inoltre, sarà aggiunta anche una piccola riflessione sull’importanza della preghiera: come da tradizione, infatti, chi parteciperà all’iniziativa riceverà un oggetto simbolico, in questo caso un libricino con sette preghiere in sette lingue diverse. Un segno di come ci si possa e ci si debba sentire una comunità, unita di fronte ai problemi che ci si presentano innanzi e attenta ai bisogni di tutti.

"La Comunità Papa Giovanni XXIII è fatta di persone che condividono ogni giorno la vita, la casa e anche la tavola con chi è nel bisogno – ha spiegato il presidente della Comunità, Giovanni Ramonda –. Sediamo uno accanto all’altro, stringendoci per far posto a chi arriva e il nostro primo gesto è ringraziare per il pasto che abbiamo davanti, pregando che sia sempre sufficiente a sfamare le migliaia di persone che si rivolgono a noi in cerca di aiuto, chiedendoci di colmare il vuoto del corpo e dell’anima. La preghiera ci unisce ovunque siamo e rafforza quel legame che ci rende possibile, solo assieme, salvare la vita di chi è disperato. Per questo, quest’anno, abbiamo scelto di fare dono a chi si avvicinerà ai nostri banchetti, di una raccolta di preghiere dalle nostre missioni, 7 come i giorni della settimana. In un momento in cui tanti ci chiedono tutto e ogni euro conta, realizzare tovagliette o altri oggetti, come si è soliti fare in queste iniziative, avrebbe comportato una spesa che, responsabilmente, non ci siamo sentiti di affrontare. Siamo certi che la consapevolezza di aver assicurato un posto a tavola per chi soffre sia il ringraziamento più grande".
 

Scopri di più su unpastoalgiorno.apg23.org



06/09/2022

 

Ultime news
  • C’era una volta il Bio
    In esclusiva per il Salone del Gusto di Torino, C’era una volta il Bio mette in scena la storia e il futuro del biologic...
    Leggi tutto
    28 Settembre 2022
  • Un Ministero della Pace
    La lettera inviata in queste ore ai candidati alle elezioni parlamentari e sottoscritta dalla fitta rete di realtà che si...
    Leggi tutto
    13 Settembre 2022
  • Per costruire la pace
    La Comunità Papa Giovanni XXIII sostiene l’appello della CNESC – Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile a tutte le forz...
    Leggi tutto
    12 Settembre 2022
  • Compleanno di Don Benzi 2022
    7 Settembre 2022: buon compleanno don Benzi! 97 anni fa nasceva il sacerdote dalla tonaca lisa.
    Leggi tutto
    07 Settembre 2022
  • Grazie per aver fatto posto alla ..
    Un fine settimana all’insegna della solidarietà e della fraternità: è questo l’obiettivo di Un Pasto al Giorno, che ogni a...
    Leggi tutto
    06 Settembre 2022
  • Elezioni 2022, le proposte
    La Comunità Papa Giovanni XXIII scrive ai candidati alle elezioni politiche 2022
    Leggi tutto
    05 Settembre 2022
  • Festival Nazionale Servizio Civile
    50 anni di obiezione per la pace. La Cnesc promuove due giorni di festa e riflessione il 9 e 10 settembre a Roma (Giardino...
    Leggi tutto
    02 Settembre 2022
  • Tempo del Creato 2022
    Per il Tempo del Creato 2022, che lungo il mese di settembre e fino al 4 ottobre accompagnerà tutte le chiese e le religio...
    Leggi tutto
    01 Settembre 2022
  • Una campagna contro la violenza a..
    Break the wall (Rompi il muro) è la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne promossa da Comunità Papa...
    Leggi tutto
    31 Agosto 2022
  • Bambini sordi in barca a vela
    28 bambini, sordi o udenti ma figli di genitori sordi, di età compresa fra i 7 e i 14 anni, si apprestano ad affrontare sa...
    Leggi tutto
    25 Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…