Eventi




La Comunità Papa Giovanni XXIII in Abruzzo

Le puntate speciali di Radio Speranza - InBlu

Radio Speranza — InBlu, la radio dell'Arcidiocesi di Pescara — Penne, ha dedicato una serie di puntate di approfondimento alla presenza della Comunità Papa Giovanni XXIII in Abruzzo; siamo felici di poterle raccogliere e rilanciare in un unico contenitore. L'approfondimento continuerà nelle prossime settimane, con i nuovi appuntamenti radiofonici che continueranno ad essere pubblicati online. Buon ascolto!

Le case famiglia e le realtà di accoglienza

Le realtà dell'associazione nella regione si adoperano nell'accoglienza degli ultimi con una struttura nella Diocesi di Teramo, quattro nell’Arcidiocesi di Pescara-Penne, due nell’Arcidiocesi di Chieti-Vasto ed una nella Diocesi di Sulmona-Valva. Vi abitano quattro persone impegnate nel periodo di verifica vocazionale per l'ingresso nell'associazione fondata da Don Benzi nel 68; quattro membri della Comunità sono responsabili delle strutture. Alcune di queste realtà possono contare sull'apporto dei giovani impegnati nel Servizio Civile Universale.

Casa famiglia Manuela di Campli (TE)

A Campli (TE) c’è la casa famiglia “Manuela”, gestita da Claudia e Gioacchino. Con  loro 4 figli adottati, anche con grave disabilità; 4 persone accolte di cui una con disabilità importante. Coppia di sposi originaria di San Benedetto del Tronto, Claudia e Gioacchino sono stati esempio fondamentale per le altre realtà abruzzesi, testimoniando la vocazione della Comunità. Hanno avuto la fortuna di conoscere di persona per diversi anni don Oreste Benzi. Nella puntata descrivono i cinque punti della vocazione della Comunità Papa Giovanni XXIII; Claudia narra anche qualche aneddoto simpatico avuto con lo stesso don Oreste. 

Casa famiglia Terra Promessa di Città Sant’Angelo (PE)

A Città Sant’Angelo (PE), Fabiola e Gianni originari di Sulmona, gestiscono la casa famiglia “Terra Promessa”. Avvincente ed emozionante, il loro avvicinamento alla Comunità Papa Giovanni XXIII viene descritto dai due coniugi in maniera semplice e profonda. Storie vere che rispondono ad una domanda: cosa caratterizza e rende speciale la casa famiglia della Comunità? Vivono con loro 3 figli naturali, 1 figlia adottata con grave disabilità, due minori.

Simona e Gaetano a Pescara

A Pescara, in città, brillano diverse espressioni della Comunità Papa Giovanni XXIII: vi si trovano una casa famiglia, gestita da Simona e Cristiano, che ospita 5 figli naturali e 4 persone accolte (di cui tre disabili); una famiglia aperta all'accoglienza, i cui genitori sono Simona e Gaetano (con loro 5 figli naturali e una mamma di colore con la sua bambina).

Simona e Gaetano nella puntata parlano della loro vita volta alla missionarietà, sia all’interno del matrimonio che del lavoro di medico di Simona e di quello di falegname di Gaetano.

Le scelte di vita: l'avvocato, la neuropsichiatra, il vigile urbano

Antonella è uno degli avvocati di riferimento dell’associazione. Oltre ad avere nel proprio DNA vocazionale la condivisione con gli ultimi, svolge per la Comunità la sua professione di legale, dando voce a chi non ce l’ha. «Immersa nel mondo cerco con tutta me stessa la giustizia», spiega.

 

 

Due giovani stanno compiendo il periodo di verifica vocazionale.  Questo periodo consente a chi vuole diventare membro della Comunità di vivere un’immersione nella vocazione comunitaria, per capire se si è chiamati ad essa, dal Signore.


Lidia neuropsichiatra infantile, da Gennaio 2021 ascolta la chiamta del Signore  ci racconta non solo della sua vita, ma anche di quella di Sandra Sabattini, giovane volontaria dell'associazione morta a 23 anni, nel 1984, che sarà presto beatificata.
Dario è invece un giovane impegnato nella professione come vigile urbano. Ecco la loro voce.

 

 

 

 

 



Cristiano Verziere
11/08/2021

Bando Servizio Civile - Scopri i nostri progetti in Italia e all'Estero

 

Ultime news
  • Ucraina, preghiamo per la pace
    «Preghiamo per la pace in Ucraina con il Padre Nostro: è la preghiera dei figli che si rivolgono allo stesso Padre, è la p...
    Leggi tutto
    26 Gennaio 2022
  • Un’altra difesa è possibile!
    La Campagna Un’altra Difesa è possibile, promossa da Rete Italiana Pace e Disarmo, Tavolo interventi civili di pace, Confe...
    Leggi tutto
    25 Gennaio 2022
  • La telefonata di Papa Francesco
    Papa Francesco ha telefonato a una famiglia affidataria, che accoglie una bimba disabile grave, e che gli aveva scritto un...
    Leggi tutto
    24 Gennaio 2022
  • Storia della Cultura romanì
    Una mostra multimediale, ​​per combattere la discriminazione e favorire l'inclusione di Rom e Sinti nelle Comunità loc...
    Leggi tutto
    23 Gennaio 2022
  • Proroga servizio civile 2022
    La Comunità Papa Giovanni XXIII ha aderito alla lettera sottoscritta da 74 enti di servizio civile e inviata alla Ministra...
    Leggi tutto
    21 Gennaio 2022
  • Disabili esperti
    «Le persone disabili sono i nostri esperti di umanità: sono un tesoro e un dono per la società, che di loro non può fa...
    Leggi tutto
    18 Gennaio 2022
  • Una Repubblica libera dalle armi ..
    «Ancora oggi il cammino della pace, che San Paolo VI ha chiamato con il nome di sviluppo integrale, rimane purtroppo dista...
    Leggi tutto
    14 Gennaio 2022
  • Volontariato in Africa
    «Tornando a casa dopo il Corso Missioni all'Estero ho sentito il desiderio di mettermi in gioco e la voglia di fare una e...
    Leggi tutto
    13 Gennaio 2022
  • Santa Sandra
    Sandra Sabattini era una giovane volontaria della Comunità Papa Giovanni XXIII morta in un incidente stradale. Dopo la pu...
    Leggi tutto
    10 Gennaio 2022
  • Servizio Civile Universale: al vi..
    C'è tempo fino al 26 gennaio per i giovani dai 18 ai 28 anni per candidarsi al Bando 2021 e vivere un'esperienza unica.
    Leggi tutto
    02 Gennaio 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…