Eventi




Il Papa ad Assisi per la pace

Sete di pace, religioni e culture in dialogo

Trent’anni dopo la storica Giornata di Preghiera per la Pace del 27 ottobre 1986 voluta da San Giovanni Paolo II, uomini e donne di fede, culture diverse, uniti dalla speranza che lo “spirito di Assisi” possa portare pace in un mondo segnato da violenza, guerre, divisioni, si sono incontrati per 3 giorni, per parlare, confrontarsi, pregare l'uno accanto all'altro. Anche una delegazione della Comunità Papa Giovanni ha partecipato all’incontro organizzato da Sant’Egidio, la diocesi di Assisi e le Famiglie Francescane. «Abbiamo partecipato con gioia a questo importante evento» dice Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità. «Sono rimasto colpito da tre cose che ha detto Papa Francesco.

  1. La pace si ottiene con l’arma della preghiera. È un’arma paradossale, ma è l’unica che tutti i credenti possono usare. La pace è un dono di Dio, ma la dobbiamo chiedere con la preghiera.
  2. Bisogna sporcarsi le mani, senza la paura di sporcarsi con questa umanità ferita. L’importante non è apparire ma condividere con gli ultimi, coi poveri che gridano “abbiamo sete di pace”.
  3. Bisogna costruire ponti e imparare a dialogare, a vedere il bene che c’è negli altri.

Poi il priore dei francescani ha detto una cosa molto bella: il cuore del messaggio di San Francesco è l’umiltà, la piccola e grande umiltà. San Francesco si è fatto piccolo, povero, umile e proprio per questo ha attirato a sé tante persone. Per poter dialogare e creare una nuova e reale fraternità è fondamentale che ciascuno di noi scelga l’umiltà».

#FOTOGALLERY:assisi#

Presenti non solo i leader religiosi di numerose confessioni (sunniti, sciiti, ortodossi, scintoisti, buddisti e tanti altri), ma anche tante persone comuni provenienti da tutto il mondo, pronti a mettersi in gioco in prima persona. «La cosa più toccante è stato respirare una grande determinazione in tutti noi», dice Sara Foschi, una giovane che ha partecipato all’evento. «Le barriere tra le nazioni erano annullate, abbiamo vissuto come un’umanità in cerca di dialogo e di pace, nella verità. Si è stati realisti nel constatare i problemi drammatici del tempo che stiamo vivendo. Ma in questo realismo c’era anche la ferma volontà di cercare il dialogo. Il concetto forte che è stato ribadito è questo: o l’umanità imbocca la strada del dialogo e della convivenza pacifica, oppure percorrerà la strada della distruzione e della violenza. Bisogna smettere di parlare di “loro”, iniziamo a parlare di “noi”».

Per sottolineare la reale volontà di costruire insieme la pace, i leaders religiosi hanno firmato un appello, proprio a ridosso della Giornata Internazionale per la Pace, che si celebra il 21 settembre.

Video del discorso di Papa Francesco

 



Chiara Bonetto
21/09/2016

 

 

 
Ultime news
  • Ritiri spirituali Apg23
    3 giorni di spiritualità del povero: è il Deserto dell'Accoglienza della Comunità Papa Giovanni XXIII. Ecco come impara...
    Leggi tutto
    15 Febbraio 2019
  • Armi in Italia: per quale sicurez..
    La preoccupazione di molti è che Hit Show, la fiera che si svolge dal 9 all'11 febbraio 2019 a Vicenza e che si presenta c...
    Leggi tutto
    08 Febbraio 2019
  • Giornata per la vita
    In occasione della 41ª Giornata nazionale per la vita, che sarà celebrata domenica prossima, la Comunità Papa Giovanni XXI...
    Leggi tutto
    01 Febbraio 2019
  • Santa Giuseppina Bakhita
    Nel 2018 Papa Francesco ha incontrato le ex prostitute; a Roma storie di sfruttamento e liberazione in occasione della veg...
    Leggi tutto
    01 Febbraio 2019
  • Servizio civile: posti disponibili
    45 volontari all'estero e 194 in Italia per il servizio civile Apg23
    Leggi tutto
    30 Gennaio 2019
  • A Panama con Papa Francesco
    Giovani da tutto il mondo si ritrovano intorno a Papa Francesco a Panama. Tra loro c'è anche una delegazione Apg23
    Leggi tutto
    29 Gennaio 2019
  • «Grazie ai miei genitori affidat..
    Sabato 26 gennaio hanno vinto l’accoglienza e la collaborazione, hanno vinto le famiglie. L’evento #Dónàti è stato ...
    Leggi tutto
    28 Gennaio 2019
  • Accogliamo i profughi
    «Siamo pronti all'accoglienza dei ragazzi profughi della Sea Watch», ha annunciato nella notte Giovanni Paolo Ramonda, p...
    Leggi tutto
    26 Gennaio 2019
  • L'allievo di don Milani a Rimini
    Sabato 19 gennaio 2019 a Rimini, c'è un nuovo appuntamento dell'Università del Perdono, dal titolo "Custodi di un unico re...
    Leggi tutto
    18 Gennaio 2019
  • Capodanno giovani in Romania
    C'è chi festeggia l'arrivo del  nuovo anno con panettone e spumante, c'è chi partecipa alle grandi feste in piazza, c'è ch...
    Leggi tutto
    15 Gennaio 2019
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy
Loading…