Eventi




I gravi danni dell'accordo UE-MERCOSUR

L'incontro con gli eurodeputati da parte dei firmatari della campagna contro il trattato economico

Il 21 maggio 2021 la Comunità Papa Giovanni XXIII ha partecipato all'evento online  organizzato dalla sezione Italia della Campagna Globale STOP EU-MERCOSUR sugli Impatti sociali e ambientali dell'accordo commerciale di libero scambio EU-MERCOSUR.
 

 
È stato un momento di discussione in cui esperti, sindacati e associazioni si sono incontrati con alcuni parlamentari europei, analizzando ed esponendo gli effetti negativi delll'accordo EU-MERCOSUR. Il trattato impatta su violazione dei diritti umani, ambiente, salute; altera gli equilibri economico-commerciali degli Stati contribuendo a una concorrenza dei prezzi al ribasso a scapito dei produttori locali che sono già sull’orlo della chiusura.
 
 
 
 
La Comunità è intervenuta con Edoardo Barbarossa che ha introdotto il percorso dell'associazione su: Transizione Ecologica e Ecologia Integrale, al cui interno si è inserita l’adesione dell'Associazione di Don Benzi alla Campagna STOP EU-MERCOSUR.
 
La  testimonianza dalla missione della Comunità Papa Giovanni XXIII in Brasile illustra gli impatti che questo trattato commerciale avrà, in termini di maggiore concentrazione della terra per monocultura, in termini di incendi boschivi, in termini di aumento della diseguaglianza e violenza verso popoli indigeni, comunitá locali e lavoratori.
 
La Comunità in Brasile é presente in diversi territori, principalmente nella regione Amazzonica e nel Cerrado, due dei sei biomi gravemente minacciati nel paese. 
 
Gli incendi sono una realtà: secondo dati dell'Inpe solo nel mese di settembre del 2020 si sono verificati 69.329 incendi, legati principalmente alla deforestazione a favore del settore agropecuairo (esportazione di soia, mais e carne bovina) e siderurgico (acciaio).
 
Il Brasile a causa dell’enorme esportazione di carne bovina e pollo, soprattutto verso la Cina, ha visto aumentati nel 2020 i prezzi della carne del 30% e le famiglie non sempre hanno la possibilità di comprare carne e pollo, costrette a sostituire questi alimenti o a rinunciarvi.
 
L’inflazione è aumentata del 21,13% ; le conseguenze pesano direttamente sulla vita delle persone e sul carrello della spesa.
 
Ricordiamo anche la questione dei pesticidi; il Brasile è il paese che più consuma pesticidi al mondo (diversi sono espressamente vietati in Europa). Contaminano il suolo, l'acqua, compromettendo quindi la salute delle popolazioni locali e la genuinità dei prodotti esportati.
 
Oltre al disastro ambientale si registrano nel Paese crescenti violenze nei confronti dei lavoratori, delle donne, dei popoli indigeni e delle comunità locali. Il Conselho Indigenista Missionario (CIMI, 2020) denuncia un vertiginoso aumento di espropriazione di terra, incendi dolosi, fenomeni di abbandono dell'assistenza sanitaria e dell'educazione, minacce e conflitti. Si tratta di uno dei momenti storici più difficili e impegnativi per le popolazioni indigene. 
 
Sono problemi che dovrebbero essere considerati prima di firmare qualsiasi accordo. Per questo motivo é urgente prendere parte alla difesa dell’ambiente, della salute, della vita; far si che i diritti delle comunità locali possano essere rispettati, non anteponendo il profitto di multinazionali o Corporation Transnazionali di cui gli Europei spesso sono interessati azionisti.



Raffaella Canini

Bando Servizio Civile - Scopri i nostri progetti in Italia e all'Estero

 

Ultime news
  • Si è spenta il 29 giugno una voc..
    Le condoglianze del Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, Giovanni Paolo Ramonda
    Leggi tutto
    30 Giugno 2022
  • Addio Suor Luisa Dell'Orto
    «Siamo vicini — così Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII — con la preghiera al popolo ha...
    Leggi tutto
    28 Giugno 2022
  • Giornate dell'interdipendenza 2022
    La città di Bologna offre una serie di eventi per celebrare la giornata della lotta all'abuso e al traffico illecito di d...
    Leggi tutto
    21 Giugno 2022
  • L'Italia non diserti vienna
    Il rischio della guerra nucleare è più vicino che mai. È difficile comprendere perciò la scelta dell’Italia di non parteci...
    Leggi tutto
    18 Giugno 2022
  • 5X1000, un piccolo gesto che può..
    Con una semplice firma nella tua dichiarazione dei redditi, puoi cambiare la vita delle persone che incontriamo e accoglia...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Laura Milani presidente Cnesc
    «Siamo felici di contribuire con la presenza significativa di Laura Milani allo sviluppo sempre più adeguato del Servizio ...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Missionari in Cile, il racconto
    Da Rovereto al Cile per stare accanto ai Mapuche. Così Fabrizio e Francesca Bettini hanno cambiato vita, con loro i tre fi...
    Leggi tutto
    06 Giugno 2022
  • Bologna per la Pace
    I pacifisti tornano in piazza a Bologna mercoledì 1 giugno per chiedere di fermare il conflitto in Ucraina. La nuova manif...
    Leggi tutto
    01 Giugno 2022
  • Basta bimbi in carcere
    «È un primo passo fondamentale perché viene riconosciuta la dignità del bambino, che insieme alla sua mamma, che evidentem...
    Leggi tutto
    31 Maggio 2022
  • Le famiglie ucraine nelle nostre ..
    “Alla follia della guerra rispondiamo preparandoci ad accogliere i profughi ucraini nelle nostre case famiglia, famiglie...
    Leggi tutto
    16 Maggio 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…