Eventi




«Il Governo indebolisce il controllo sugli armamenti», l'allarme

La Papa Giovanni XXIII si unisce alle richieste della società civile di un'inversione di rotta rispetto alle modifiche alla legge 185/90

La Comunità Papa Giovanni XXIII condivide le preoccupazioni già espresse dalla Rete Pace e Disarmo in merito agli emendamenti approvati il 16 gennaio dalla Commissione Affari Esteri e Difesa del Senato. Questi emendamenti indeboliscono il controllo e i criteri di autorizzazione nell'esportazione degli armamenti, rigettando le proposte di miglioramento avanzate dalla società civile e ignorando le norme internazionali.

Nella foto: bambini profughi, accolti in Sicilia

Uno dei passaggi più gravi di questi emendamenti è rappresentato dall'eliminazione di ogni informazione riguardante le banche armate, così che i correntisti non sapranno più quali sono le banche che traggono profitti dal commercio di armi, in particolare verso Paesi che violano i Diritti Umani o sono impegnati in conflitti armati.

«La Comunità Papa Giovanni XXIII — dichiara il Responsabile Generale Matteo Fadda — è impegnata da anni nella costruzione di una pace positiva. I nostri volontari di Operazione Colomba e i Caschi Bianchi sperimentano da trent'anni la condivisione diretta, promuovendo un'azione nonviolenta a fianco delle vittime dei conflitti e della violenza strutturale. Questo ci porta a guardare la guerra dal punto di vista di chi la subisce e a comprendere che a pagarne le conseguenze sono le popolazioni civili. In questo tempo in cui soffiano venti di guerra, anziché indebolire gli strumenti di monitoraggio e controllo della vendita di armi, il Governo dovrebbe investire maggiormente in politiche di pace, istituendo un Ministero della Pace, che si doti di strumenti per promuovere il disarmo, per potenziare il Servizio Civile Universale e i Corpi Civili di Pace, per promuovere l'educazione alla pace, la mediazione e la giustizia riparativa».

La Comunità, che aderisce alla Rete Pace e Disarmo, condivide le criticità espresse dalla Rete e chiede al Governo un'inversione di rotta rispetto alle modifiche della legge 185/90, affinché ci sia un allineamento della legge italiana alle norme internazionali e un miglioramento dei meccanismi di controllo.



Comunità Papa Giovanni XXIII
19/01/2024
TAG: Pace

 

 

Costruiamo una tavole dove ci sia posto per tutti - Un pasto al giorno

Ultime news
  • Addio a don Ivano
    Sacerdote dell'arcidiocesi di Milano, dopo aver incontrato la Comunità Papa Giovanni XXIII aveva scelto di accogliere i p...
    Leggi tutto
    21 Febbraio 2024
  • Fermiamo le guerre
    La Comunità Papa Giovanni XXIII aderisce e rilancia le iniziative per la pace del 24 febbraio.
    Leggi tutto
    20 Febbraio 2024
  • Giornata della vita 2024
    Domenica 4 febbraio 2024, il Centro di Aiuto alla Vita "Santa Gianna Beretta Molla" di Castiglione del Lago (PG) ha vissut...
    Leggi tutto
    19 Febbraio 2024
  • Camminare per la dignità
    Camminare per la dignità, Giornata Internazionale di Preghiera e Consapevolezza Contro la Tratta degli Esseri Umani
    Leggi tutto
    06 Febbraio 2024
  • Roma, Consulta di Pastorale Giova..
    È da poco terminata la prima Consulta di Pastorale Giovanile CEI del 2024 (19 e 20 gennaio) tenutasi a Roma presso Casa Sa...
    Leggi tutto
    23 Gennaio 2024
  • Storia di una madre
    Tra le beneficiarie una giovane donna nigeriana madre di due figli di cui uno gravemente disabile.
    Leggi tutto
    22 Gennaio 2024
  • La denuncia: «Armi fuori control..
    Le preoccupazioni per l'indebolimento del controllo sul commercio di armi portano la Comunità a esprimere la sua protesta...
    Leggi tutto
    19 Gennaio 2024
  • Fine Vita, dibattito veneto
    «Auspichiamo che i consiglieri regionali del Veneto si impegnino in difesa della vita e lascino cadere il disegno di leg...
    Leggi tutto
    16 Gennaio 2024
  • «Solidarietà al CAV di Padova»
    «Sentiamo di esprimere la nostra più grande vicinanza e solidarietà agli amici del Centro di Aiuto alla Vita di Padova»: c...
    Leggi tutto
    09 Gennaio 2024
  • «Non restiamo in pace»
    Non possiamo restare in pace in questo fine anno segnato dalla tragedia che sconvolge la Terra Santa, mentre nel cuore del...
    Leggi tutto
    27 Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…