Eventi




Intitolazione di una strada a Don Oreste Benzi

Nel comune di Santa Venerina (CT)

Via Don Oreste Benzi. Si chiamerà così l’attuale “Traversa A di via Provinciale” di Santa Venerina che dà accesso alla casa famiglia di Linera e alla sede della Cooperativa “Rò la Formichina”.

La cerimonia ufficiale di intitolazione si svolgerà domenica 5 marzo, alle ore 10.00, alla presenza del sindaco Salvatore Greco, del Presidente del Consiglio Comunale Valeria Rapisarda, della giunta, dei consiglieri e di tante autorità.

L’intitolazione di questa strada a Don Oreste Benzi è stata richiesta dalla Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da Don Benzi ed è stata fatta propria dal gruppo consiliare “Impegno Comune” composto dai consiglieri Alfio Trovato, Camillo Foti e Francesco Puglisi che con una mozione consiliare, presentata nell’ottobre 2015, ha richiesto di impegnare il sindaco e la giunta di verificare la possibilità di intitolare una strada a questo illustre personaggio.

La mozione in consiglio è stata votata all’unanimità dei presenti. Da qui il successivo passaggio in giunta che è avvenuto nel mese di marzo dello scorso anno in cui l’organo esecutivo cittadino ha deciso l’intitolazione della strada.

Essendo don Benzi deceduto nel 2007, cioè da meno dieci anni, è stato necessario acquisire una deroga dal prefetto che ha dovuto apporre sulla deliberazione un visto di approvazione.

Il sindaco Greco afferma: «Santa Venerina ha conosciuto ed amato don Oreste. Ce lo ricordiamo in tanti in un incontro emozionante nella chiesa tenda approntata accanto al campo sportivo dopo il terremoto del 2002, quando ha pronunciato parole che sono rimaste scolpite nel cuore dei presenti. Dobbiamo essere felici di avergli intitolato una strada: non è la più grande, non è la più importante, ma è quella più significativa, perché in quella traversa di via Provinciale continua a vivere la sua opera: nella Casa Famiglia di Linera e nella cooperativa “Rò la Formichina”».

Il sindaco rivolge anche il suo pensiero alle famiglie residenti nella via che ha cambiato nome dicendo: «Esprimo il mio ringraziamento per la pazienza che hanno avuto nell'affrontare le conseguenze burocratiche della modifica toponomastica e confermo l'attenzione dell'amministrazione per portare a soluzione le criticità presenti in quel tratto viario».

Si tratta della prima strada intitolata in Italia a Don Oreste Benzi”, aggiungono soddisfatti i consiglieri del gruppo “Impegno Comune”, promotori dell’iniziativa.

Il responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII, Giovanni Paolo Ramonda, dichiara: «Ringrazio di tutto cuore l'amministrazione comunale per aver scelto di intitolare proprio questa via a don Oreste Benzi, il nostro carissimo fondatore ricordato come “infaticabile apostolo della carità” da Benedetto XVI. Al “prete di strada” viene dedicata una strada proprio qui dove ci sono: la casa famiglia di Marco Lovato e di Laura Lubatti, con i loro tanti figlioletti amati ed accolti; la cooperativa Rò la Formichina per l'inserimento sociale e lavorativo di persone con disabilità fisiche e psichiche. È una decisione che dimostra un'intelligenza d'amore bella, da parte degli amministratori della città».

 

 

 

Note su don Oreste Benzi

Don Oreste Benzi è un’illustre figura della Chiesa Cristiana. E’ vissuto nel periodo 1925 – 2007 ed è stato conosciuto in Italia e nel mondo per aver dedicato la sua vita alle persone sole ed emarginate e per aver fondato, nel 1973, la prima casa famiglia della comunità “Papa Giovanni XXIII” riconosciuta dalla Santa Sede nel 2004.

La comunità, seguendo il suo stile di vita, ha scelto come caratteristica visibile, la “condivisione di vita con gli ultimi”, andando oltre l’assistenza e lasciando che la presenza degli ultimi modificasse la propria vita, anche vivendo sotto lo stesso tetto, senza tenere per sé alcun privilegio.

Don Benzi con il suo carisma, il suo sorriso e il suo impegno è stato uno degli uomini di Dio più amati, rispettati e seguiti del nostro tempo. In tantissimi hanno invocato per lui subito la santità.

Il 27 ottobre 2012, è stata avviata la causa di beatificazione di Don Benzi. L’11 febbraio 2014, la congregazione per le cause dei santi ha dato l’approvazione per l’inizio ufficiale della causa.

 

vedi le foto

 

Ufficio Comunicazione

Comune di Santa Venerina

Rosalba Mazza



Ultime news
  • Progetto Safe 2020
    Come si lavora per prevenire gli abusi sui minori? Quali strumenti per aumentarne la consapevolezza? Come si struttura la ...
    Leggi tutto
    29 Settembre 2020
  • Un Pasto al Giorno: ripartiamo da..
    Un pasto sospeso pronto ogni giorno sulle nostre tavole, per contrastare, insieme, le nuove povertà.
    Leggi tutto
    28 Settembre 2020
  • Il Servizio Civile Universale aff..
    La Comunità Papa Giovanni XXIII ha appreso con rammarico che non ci saranno fondi aggiuntivi per il bando volontari che sa...
    Leggi tutto
    28 Settembre 2020
  • Rompiamo l'isolamento: performanc..
    Sabato 26 settembre alle ore 17 prenderà forma la performance teatrale del Centro diurno socio riabilitativo per persone c...
    Leggi tutto
    24 Settembre 2020
  • Giornata LIS 2020
    «L'Italia è rimasta uno dei pochi paesi a non riconoscere la Lingua dei Segni, una lingua che favorirebbe l'inclusione del...
    Leggi tutto
    23 Settembre 2020
  • Nemmeno con un fiore!
    Violenze invisibili e industria della prostituzione: dopo gli incontri dei mesi scorsi realizzati all'interno del progetto...
    Leggi tutto
    22 Settembre 2020
  • La nuova Rete Italiana Pace e Dis..
    Abbiamo scelto la data del 21 settembre 2020, giornata internazionale per la Pace, per annunciare la nascita di Rete Itali...
    Leggi tutto
    21 Settembre 2020
  • Mattarella incontra Ciccio
    Continua la relazione epistolare e di persona fra il protagonista di Solo Cose Belle e il Presidente della Repubblica
    Leggi tutto
    17 Settembre 2020
  • Don Federico Pedrana amico del sa..
    Come Comunità Papa Giovanni XXIII ci stringiamo al dolore della Diocesi di Como e del Vescovo per l'assassinio di don Robe...
    Leggi tutto
    16 Settembre 2020
  • Curare la terra produce vita, dig..
    Vivere a contatto con la natura favorisce percorsi educativi, formativi, curativi e spirituali. Ce lo racconta Francesco, ...
    Leggi tutto
    16 Settembre 2020
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…