Eventi




Alluvione in Romagna: un anno dopo

La ristrutturazione e il rientro delle persone accolte

È passato un anno dalla notte tra il 16 ed il 17 maggio quando 350 milioni di metri cubi d’acqua si riversarono sulla Romagna. Tutti i fiumi dell'area - il Lamone, il Savio, il Senio, il Sillaro, il Montone, il Santerno - esondarono e ruppero gli argini in più punti allagando città, paesi e campagne. Alla fine si conteranno 17 vittime, 36mila sfollati, 8 miliardi di danni.

È passato un anno e eventi come questo, ma fortunatamente meno drammatici al momento, stanno toccando in questi giorni la Lombardia, dove sono esondati i fiumi Seveso e Lambro a causa di forti e incessanti piogge.

Le immagini dell’alluvione del 2023 sono ancora fresche nella memoria delle persone delle nostre realtà colpite da questo evento drammatico: case famiglia, famiglie affidatarie, case di accoglienza, comunità terapeutiche, centri occupazionali, Cooperative sociali. Alcune case sono state completamente allagate, altre hanno subito pesanti danni, altre sono rimaste isolate a causa di smottamenti e sono state evacuate perché in zone a rischio frane.

Tra le strutture colpite vi è anche la comunità terapeutica della Cooperativa Comunità Papa Giovanni XXIII che si trova ad Albereto, nella campagna vicino Faenza. Dopo 11 mesi in cui la struttura è stata inagibile, adesso la comunità terapeutica vi è potuta rientrare (puoi leggere qui alcune testimonianze).



Sono stati mesi di grandi fatiche e preoccupazioni, soprattutto per le persone con storie di fragilità, famiglie di persone con disabilità che hanno esigenze speciali per cui i cambiamenti sono stati ancor più destabilizzanti. Ma sono stati anche mesi di grande solidarietà, data e ricevuta, che ha mobilitato tanti giovani, persone da tutta Italia, associazioni che hanno fatto arrivare il loro aiuto, aziende che hanno donato quanto potevano per garantire beni andati persi nell’alluvione.

Come IKEA, che ha donato un totale di oltre 2.500 mobili a varie realtà della regione, di cui oltre 700 alla Comunità Papa Giovanni XXIII, e Lidl Italia, che ha donato beni alle famiglie alluvionate, ma anche Expert Italia, Fondazione Azimut, Fondazione Giuseppe e Pericle Lavazza Onlus, solo per citarne alcuni. E poi lo straordinario gesto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che scelse di destinare alla Comunità e alle famiglie alluvionate il Premio Paolo VI conferitogli proprio in quei giorni.

Questa generosità è stata tale che ha permesso alla Comunità non solo di intervenire in aiuto delle sue case alluvionate e delle sue famiglie sfollate, ma di raggiungere famiglie e persone già in difficoltà, con cui la Comunità era in contatto e, lavorando in rete con la Caritas e le associazioni del territorio, di far arrivare aiuto a chiunque avesse bisogno.

Oggi siamo ancora grati per l’aiuto ricevuto e assicuriamo la nostra vicinanza e le nostre preghiere a tutte le persone che adesso in Lombardia si trovano a vivere questi momenti di paura.



16/05/2024

 

 

Ultime news
  • La sfida della sinodalità
    Cardinale Farrell: la carità come dono dello Spirito Santo. Rafael Luciani parla della missione come fine ultimo della si...
    Leggi tutto
    13 Giugno 2024
  • Antonino d'Oro 2024
    La Comunità Papa Giovanni XXIII esprime la sua profonda gratitudine per il conferimento del premio "Antonino d'Oro" 2024 a...
    Leggi tutto
    11 Giugno 2024
  • Arrivederci Donata
    Cordoglio per la Scomparsa di Donata Giacometti.
    Leggi tutto
    10 Giugno 2024
  • Insieme contro le dipendenze
    Sono arrivati a La Verna il 7 giugno i partecipanti al pellegrinaggio "Sogna e Cammina", organizzato dalla Comunità Papa G...
    Leggi tutto
    30 Maggio 2024
  • Leva obbligatoria, storia passata
    Alcune domande sul ddl "Istituzione del servizio militare e civile universale territoriale e delega al governo per la sua ...
    Leggi tutto
    24 Maggio 2024
  • Assemblea della Comunità di don ..
    «Siamo emozionati perché finalmente, dopo la pandemia e l'alluvione dello scorso anno in Romagna torniamo all'usuale rad...
    Leggi tutto
    24 Maggio 2024
  • Chiara Griffini per la tutela min..
    È una novità senza precedenti che ha anche comportato una revisione dello statuto. Sarà Chiara Griffini, 47 anni, originar...
    Leggi tutto
    24 Maggio 2024
  • Alluvione in Romagna
    I protagonisti di quelle ore drammatiche raccontano i danni materiali e le conseguenze psicologiche dell'alluvione.
    Leggi tutto
    16 Maggio 2024
  • Sandra Sabattini, il ricordo
    I nove giorni che precedono l'evento, dal 25 aprile al 3 maggio, alle ore 18:30 presso la Chiesa parrocchiale di San Girol...
    Leggi tutto
    02 Maggio 2024
  • Elezioni europee
    «Il nostro modello di società cui ci ispiriamo è quella che don Benzi chiamava la Società del gratuito. In essa, ognun...
    Leggi tutto
    24 Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter IOCON
Iscriviti alla nostra Newsletter, riceverai le nostre storie e le notizie dalle Case Famiglia e dal mondo della Comunità Papa Giovanni XXIII
iscriviti adesso

Loading…