Eventi




Accogliere la vita con stupore e meraviglia

A Castiglione del Lago (PG) la riflessione sulla cultura della vita

Domenica 4 febbraio 2024, il Centro di Aiuto alla Vita "Santa Gianna Beretta Molla" di Castiglione del Lago (PG) ha vissuto la 46a Giornata Nazionale per la Vita, indetta dalla CEI con il tema: La forza della vita ci sorprende.

Seguendo l'invito di San Giovanni Paolo II enunciato nel 1995 attraverso l'Enciclica Evangelium Vitae, che auspicava la preparazione e la celebrazione della giornata con la partecipazione attiva di tutte le componenti della Chiesa locale, l'evento ha visto la presenza di alcuni testimoni appartenenti alla Comunità Papa Giovanni XXIII, Neocatecumenale e Magnificat.

L'incontro è iniziato con la recita del Santo Rosario, seguito dall'apertura della tavola rotonda condotta da Daria Vernile, animatrice generale dell'ambito maternità e vita della Papa Giovanni.

Quest’ultima, introducendo il tema della giornata ha posto l’attenzione sull’importanza di accogliere sempre più il valore della vita attraverso uno sguardo di stupore e di meraviglia dal concepimento al tramonto naturale; si è soffermata poi sul valore della proposta promossa dalla Rete per la Giornata della Vita Nascente (nata nel 2019 su ispirazione di don Oreste Benzi e Carlo Casini che riunisce 46 associazioni pro life) che si prefigge di istituire in Italia il riconoscimento della Giornata Nazionale della Vita Nascente nella data del 25 marzo.

La giornata è proseguita con la testimonianza di Miriam Granito, mamma di famiglia aperta della Papa Giovanni e operatrice del numero verde, che risponde alle chiamate di mamme e ragazze (anche minorenni) che vivono situazioni di difficoltà legate alla gravidanza. Nel suo intervento è emersa la sua grande disponibilità ad accogliere le telefonate che arrivano durante l'intera giornata e la constatazione di come negli ultimi anni siano diminuite a causa dell'aborto farmacologico, che purtroppo porta la donna in difficoltà ad essere abbandonata a sé stessa e al suo dramma.

A Miriam è seguita la testimonianza della famiglia Bezzi (appartenente al Cammino Neocatecumenale), che ha trasmesso l'apertura alla vita grazie ai loro sette figli, rappresentanti l'affidamento a Dio e il sentirsi amati da Lui.

Il terzo testimone della giornata è stato il Colonnello dell'Aeronautica Militare Marco Angori, che ha raccontato l'esperienza vissuta con la sua famiglia quando è stato convocato da Papa Francesco a Santa Marta per esporre la missione umanitaria e sanitaria svolta dall'aeronautica militare nel trasporto di bambini gravi presso ospedali attrezzati.

È stato poi il turno di Luca Russo della Papa Giovanni e papà della casa famiglia "Fuori le mura" di Palazzo di Assisi, che ha sottolineato come spesso siamo portati a considerare le persone con il nome delle loro malattie anziché come individui con sogni e desideri. Dalla sua esperienza di vita, la sua famiglia ha sempre accolto "figli", rigenerandoli nell'amore grazie allo sforzo costante di "adoperare il centimetro" per fare spazio in più e rendere possibile l'accoglienza.

Infine è intervenuta Lucia della Comunità Magnificat e mamma affidataria, che ha testimoniato l'esperienza e la decisione di coppia di aver accolto su proposta dell'assistente sociale due bambine (sorelle) in affido, grazie all'aiuto di una rete di famiglie disponibili ad aiutarli a portare avanti questo progetto di accoglienza.

La giornata si è conclusa con l'auspicio di diffondere sempre di più il valore della vita attraverso la creazione di iniziative volte a favorire una cultura che conduca al riconoscimento della sacralità della vita come bene comune e patrimonio inestimabile dell'umanità.



Cosimo Lupelli
19/02/2024
TAG: Vita

 

 

Ultime news
  • Leva obbligatoria, storia passata
    Alcune domande sul ddl "Istituzione del servizio militare e civile universale territoriale e delega al governo per la sua ...
    Leggi tutto
    24 Maggio 2024
  • Assemblea della Comunità di don ..
    «Siamo emozionati perché finalmente, dopo la pandemia e l'alluvione dello scorso anno in Romagna torniamo all'usuale rad...
    Leggi tutto
    24 Maggio 2024
  • Chiara Griffini per la tutela min..
    È una novità senza precedenti che ha anche comportato una revisione dello statuto. Sarà Chiara Griffini, 47 anni, originar...
    Leggi tutto
    24 Maggio 2024
  • Alluvione in Romagna
    I protagonisti di quelle ore drammatiche raccontano i danni materiali e le conseguenze psicologiche dell'alluvione.
    Leggi tutto
    16 Maggio 2024
  • Sandra Sabattini, il ricordo
    I nove giorni che precedono l'evento, dal 25 aprile al 3 maggio, alle ore 18:30 presso la Chiesa parrocchiale di San Girol...
    Leggi tutto
    02 Maggio 2024
  • Elezioni europee
    «Il nostro modello di società cui ci ispiriamo è quella che don Benzi chiamava la Società del gratuito. In essa, ognun...
    Leggi tutto
    24 Aprile 2024
  • L’8X1000 aiuta anche noi
    Tutto il bene che la nostra Comunità riesce a realizzare è il frutto di gesti d’amore, di scelte coraggiose, di amicizie c...
    Leggi tutto
    24 Aprile 2024
  • Energia fossile e guerra
    🇪🇺 Nell’anniversario del Trattato che Il 18 aprile 1951 segnò il primo passo verso l'Europa unendo Francia, Italia, ...
    Leggi tutto
    20 Aprile 2024
  • «Siamo noi a liberare le donne»
    Il presidente dell'associazione fondata da don Oreste Benzi contro la risoluzione che oltre a chiedere il "diritto all'abo...
    Leggi tutto
    12 Aprile 2024
  • Case famiglia, il libro
    È uscito in libreria “Casa Famiglia. Le verità nascoste dietro un termine frainteso”, una documentata analisi del mo...
    Leggi tutto
    11 Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter IOCON
Iscriviti alla nostra Newsletter, riceverai le nostre storie e le notizie dalle Case Famiglia e dal mondo della Comunità Papa Giovanni XXIII
iscriviti adesso

Loading…