Eventi




Un’alternativa efficace al carcere, le Comunità Educanti

Alcuni rappresentanti della Comunità Papa Giovanni XXIII – Giorgio Pieri, referente del progetto Comunità Educante con i Carcerati, l’avvocatoLaila Simoncelli e il responsabile della segreteria generale Giampiero Cofano – hanno incontrato ieri a Rimini il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, On. Sandro Gozi, per esporgli il progetto di alternativa alla detenzione promosso dalla Comunità.

Le Comunità Educanti per i detenuti promosse dalla Comunità Papa Giovanni XXIII implicano una rivoluzione storica del modo di concepire la pena e il recupero dell’uomo che ha commesso il reato, attuando il dettame costituzionale secondo cui la pena deve avere carattere rieducativo e non punitivo. Attraverso di esse si può assicurare un reale recupero del detenuto e l’abbattimento della recidiva dal 70% al 10% e allo stesso tempo risparmiare fino a 150 euro al giorno per detenuto, in quanto i costi di gestione sono nettamente inferiori a quelli del carcere.

La legge delega 67/2014 sulle misure alternative è un’opportunità unica affinché le Comunità Educanti, promosse dagli enti no profit del terzo settore siano pienamente riconosciute e sostenute. Secondo i dati raccolti nel report “I costi del carcere e i benefici delle misure alternative” pubblicato dalla Fondazione “Volontariato e Partecipazione” si possono accogliere, da subito, nelle Comunità Educanti gestite da varie organizzazioni no profit 10.000 detenuti con un risparmio per le casse dello Stato e dei contribuenti di 521 milioni di Euro all’anno.

La Comunità Papa Giovanni XXIII, insieme agli enti del terzo settore e della società civile impegnati nel recupero dei detenuti e coordinati nel network “La Certezza del Recupero”, è disponibile a coinvolgersi insieme alle Istituzioni nell’avviamento di un percorso di giustizia sociale che permetta di passare da una giustizia vendicativa a una giustizia educativa, per “uccidere il criminale e recuperare l’uomo”.

L’on. Gozi ha confermato il proprio impegno personale e politico in questa direzione, esprimendo il proprio apprezzamento per il modello delle Comunità Educanti. L’incontro si è concluso con una breve visita alla casa di Don Oreste Benzi,  fondatore della Comunità Papa Giovanni XXIII, per il quale è in atto il processo di beatificazione. Le parole di Benzi ispirano ancora oggi l’impegno di tutti coloro che credono che “un uomo recuperato non è più pericoloso, per questo dobbiamo passare dalla certezza della pena alla certezza del recupero” .

per informazioni: Giorgio Pieri 348.2488101

foto: https://www.flickr.com/photos/apg23/sets/72157649772304169/



 

 

Ultime news
  • Servizio Civile: prova 3 giorni!
    In attesa dell'uscita del Bando 2021, la possibilità per i giovani dai 18 ai 28 anni di mettersi alla prova e scoprire la...
    Leggi tutto
    03 Dicembre 2021
  • Integr-Azione
    Integr-AZIONE: ecco i laboratori ricreativi e di inclusione socio-lavorativa per gli utenti della Capanna di Betlemme “...
    Leggi tutto
    02 Dicembre 2021
  • Io Valgo 2021
    Al fianco delle famiglie, nella giornata internazionale delle persone disabili, favorendo i percorsi per l'inclusione dei ...
    Leggi tutto
    30 Novembre 2021
  • Pastorale della disabilità
    Organizzato dalla Conferenza Episcopale Italiana, in data 20/11/21 si è tenuto a Roma presso l’Hotel Carpegna Palace, il S...
    Leggi tutto
    23 Novembre 2021
  • Giornata contro la violenza alle ..
    «La prostituzione corrompe una società intera. Se si continua ad essere liberi di acquistare il corpo femminile e usarlo a...
    Leggi tutto
    22 Novembre 2021
  • Minori: prevenzione agli abusi
    Giovedì 4 novembre in Vaticano sono stati presentati i risultati degli interventi realizzati dalle associazioni per la pro...
    Leggi tutto
    04 Novembre 2021
  • 2 novembre, nel ricordo del Don
    Nella giornata in cui ricordiamo i nostri cari, la Comunità Papa Giovanni XXIII organizza, a Rimini e in varie parti del ...
    Leggi tutto
    29 Ottobre 2021
  • È Beata Sandra Sabattini
    Oltre 1.200 persone hanno partecipato alla beatificazione di Sandra Sabattini, la giovane riminese di 22 anni, discepola d...
    Leggi tutto
    26 Ottobre 2021
  • Papa Francesco: applauso a Sandra
    24 ottobre 2021: a Rimini la cerimonia di beatificazione di Sandra Sabattini, la prima «santa fidanzata»
    Leggi tutto
    20 Ottobre 2021
  • Giornata europea contro la tratta
    «Non si contano i casi di donne ed adolescenti adescate e sfruttate nell'industria della prostituzione indoor in Europa, c...
    Leggi tutto
    18 Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…