Eventi




Ultime news
  • 30 Giugno 2022
    Si è spenta il 29 giugno una voce storica d..
    Leggi tutto
  • 28 Giugno 2022
    Addio Suor Luisa Dell'Orto
    Leggi tutto
  • 21 Giugno 2022
    Giornate dell'interdipendenza 2022
    Leggi tutto
  • 18 Giugno 2022
    L'Italia non diserti vienna
    Leggi tutto
  • 09 Giugno 2022
    5X1000, un piccolo gesto che può costruire ..
    Leggi tutto
  • 09 Giugno 2022
    Laura Milani presidente Cnesc
    Leggi tutto
  • 06 Giugno 2022
    Missionari in Cile, il racconto
    Leggi tutto
  • 01 Giugno 2022
    Bologna per la Pace
    Leggi tutto
  • 31 Maggio 2022
    Basta bimbi in carcere
    Leggi tutto
  • 16 Maggio 2022
    Le famiglie ucraine nelle nostre Case
    Leggi tutto
interventi
ACCOGLIENZA SOSTEGNO ALIMENTARE ISTRUZIONE DISABILITA

La presenza in Russia della Comunità risale al 1992, quando Don Oreste ed alcuni missionari si recarono a Mosca per partecipare ad una conferenza sulla disabilità.
 

Realtà di accoglienza

  • A Volgograd, la Casa di Accoglienza “Madonna delle Tenerezza” accoglie adulti provenienti della strada: dagli ex-carcerati ai senza fissa dimora ma anche tossicodipendenti, alcolisti e persone con disagio mentale.
  • Ad Astrakhan, la Casa Famiglia “S. Paolo Apostolo” e la Casa di Accoglienza “S. Giovanni Battista" accolgono ragazzi e bambini, anche diversamente abili, sostenendoli nell’inserimento scolastico.
  • A Elista, si trova la Casa Famiglia “Padre Frenademetz” composta da adolescenti e giovani abbandonato o provenienti da orfanotrofi.

#FOTOGALLERY:apg23russia#

Interventi

Progetto Mensa “Vagoncik”
A Volgograd una mensa per i senza fissa dimora allestita in una specie di container (in russo "vagoncik") usato in passato dalla Caritas. La struttura è aperta due volte a settimana ed è situata in un quartiere periferico della città, vicino all’ospedale per malati di tubercolosi: molti senza fissa dimora ricevono lì i medicinali gratuiti per curare questa malattia ancora diffusa in Russia.

Progetto senza fissa dimora
Ad Astrakhan tre volte alla settimana si offre ai senza fissa dimore un po’ di ristoro, eventuali cure di base.

Centro diurno “Don Oreste”
Nel 2009 ad Alista è stato inaugurato il centro diurno “Don Oreste”  per ragazzi diversamente abili, un luogo per valorizzarne le potenzialità attraverso piccoli lavoretti (cucito, disegno, ecc.) messi poi in vendita per autofinanaziamento.

Bando Servizio Civile - Scopri i nostri progetti in Italia e all'Estero

 

Ultime news
  • Si è spenta il 29 giugno una voc..
    Le condoglianze del Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, Giovanni Paolo Ramonda
    Leggi tutto
    30 Giugno 2022
  • Addio Suor Luisa Dell'Orto
    «Siamo vicini — così Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII — con la preghiera al popolo ha...
    Leggi tutto
    28 Giugno 2022
  • Giornate dell'interdipendenza 2022
    La città di Bologna offre una serie di eventi per celebrare la giornata della lotta all'abuso e al traffico illecito di d...
    Leggi tutto
    21 Giugno 2022
  • L'Italia non diserti vienna
    Il rischio della guerra nucleare è più vicino che mai. È difficile comprendere perciò la scelta dell’Italia di non parteci...
    Leggi tutto
    18 Giugno 2022
  • 5X1000, un piccolo gesto che può..
    Con una semplice firma nella tua dichiarazione dei redditi, puoi cambiare la vita delle persone che incontriamo e accoglia...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Laura Milani presidente Cnesc
    «Siamo felici di contribuire con la presenza significativa di Laura Milani allo sviluppo sempre più adeguato del Servizio ...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Missionari in Cile, il racconto
    Da Rovereto al Cile per stare accanto ai Mapuche. Così Fabrizio e Francesca Bettini hanno cambiato vita, con loro i tre fi...
    Leggi tutto
    06 Giugno 2022
  • Bologna per la Pace
    I pacifisti tornano in piazza a Bologna mercoledì 1 giugno per chiedere di fermare il conflitto in Ucraina. La nuova manif...
    Leggi tutto
    01 Giugno 2022
  • Basta bimbi in carcere
    «È un primo passo fondamentale perché viene riconosciuta la dignità del bambino, che insieme alla sua mamma, che evidentem...
    Leggi tutto
    31 Maggio 2022
  • Le famiglie ucraine nelle nostre ..
    “Alla follia della guerra rispondiamo preparandoci ad accogliere i profughi ucraini nelle nostre case famiglia, famiglie...
    Leggi tutto
    16 Maggio 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…