Eventi




Una casa famiglia contro la tratta

L’Arcivescovo Mons. Zuppi e l'Assessore al Welfare Luca Rizzo presenti all'inaugurazione

Si è inaugurata oggi a Bologna, dopo quasi trent'anni di presenza della Comunità Papa Giovanni XXIII nel quartire Pilastro, la casa famiglia dei coniugi Matteo Pisani e Giulia Montanari : si chiamerà «Pamoja», dalla lingua Kishawili, «Insieme». Matteo è fisioterapista e Giulia pedagogista; da tempo entrambi lavorano per liberare le donne trafficate ai fini di sfruttamento sessuale, accompagnandole dal primo contatto sulla strada fino all'accoglienza in strutture protette. La Comunità Papa Giovanni XXIII è inserita da 16 anni nella rete comunale contro la tratta; è sostenuta nel suo impegno fra gli altri dalla ditta FAAC Spa e dal Bologna FC attraverso l'iniziativa del radiocomando del tifoso . La casa, circondata da un grande giardino e disposta su due piani, per trent’anni era stata abitata da Anna e Angelo Giardini, pionieri della Comunità Papa Giovanni XXIII a Bologna.

Giulia e Matteo hanno portato la propria esperienza: « Quando nacque il nostro primo figlio andammo ad abitare in una pronta accoglienza per i senza fissa dimora. La nostra unità di strada da un po’ ha iniziato ad incontrare in maniera continuativa anche elemosinari e lavavetri : sono davanti ai supermercati, in stazione, nel centro della città. Stiamo parlando di circa 200 persone che vivono in strada; il 40% di loro sono profughi di origine africana; molti sono persone di etnia rom».

Dal mese di ottobre la coppia è impegnata in un nuovo progetto contro la tratta: una ricerca antropologica sul fenomeno dell’accattonaggio , che prevede l’incontro diretto con chi abita la strada, e che sarà sostenuta per tutto il 2017 dall'Istituzione per l'inclusione sociale Don Paolo Serra Zanetti. Il progetto è apripista in Emilia Romagna ; esperienza analoga è nel Triveneto la ricerca " Stop for beg " sostenuta dall’Unione Europea.

«Da oggi inizieremo a contattare queste persone una ad una – spiega Matteo Pisani –, per conoscerne le origini e far emergere situazioni di tratta e sfruttamento . Cerceremo di comprendere come sono organizzate, chi indica loro dove fare questua; proporremo loro un cambiamento di vita attraverso progetti di inclusione sociale come quelli previsti dal decreto legislativo 24 del 2014 e dal successivo Piano nazionale Antitratta».

A livello nazionale per il contrasto alla tratta degli esseri umani ai fini della prostituzione la Papa Giovanni XXIII ha lanciato nei mesi scorsi la campagna “ Questo è il mio corpo ”: chiede alle istituzioni l’adozione di misure che colpiscano la domanda di prestazioni sessuali a pagamento.

Giovanni Ramonda, responsabile generale Apg23, ha spiegato il modello delle case famiglia della Comunità:  «La casafamiglia è un luogo aperto a tutti dove c'è una mamma un papà e una porta aperta per chi è senza famiglia e bussa, senza distinzioni». 



 

Ultime news
  • C’era una volta il Bio
    In esclusiva per il Salone del Gusto di Torino, C’era una volta il Bio mette in scena la storia e il futuro del biologic...
    Leggi tutto
    28 Settembre 2022
  • Un Ministero della Pace
    La lettera inviata in queste ore ai candidati alle elezioni parlamentari e sottoscritta dalla fitta rete di realtà che si...
    Leggi tutto
    13 Settembre 2022
  • Per costruire la pace
    La Comunità Papa Giovanni XXIII sostiene l’appello della CNESC – Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile a tutte le forz...
    Leggi tutto
    12 Settembre 2022
  • Compleanno di Don Benzi 2022
    7 Settembre 2022: buon compleanno don Benzi! 97 anni fa nasceva il sacerdote dalla tonaca lisa.
    Leggi tutto
    07 Settembre 2022
  • Grazie per aver fatto posto alla ..
    Un fine settimana all’insegna della solidarietà e della fraternità: è questo l’obiettivo di Un Pasto al Giorno, che ogni a...
    Leggi tutto
    06 Settembre 2022
  • Elezioni 2022, le proposte
    La Comunità Papa Giovanni XXIII scrive ai candidati alle elezioni politiche 2022
    Leggi tutto
    05 Settembre 2022
  • Festival Nazionale Servizio Civile
    50 anni di obiezione per la pace. La Cnesc promuove due giorni di festa e riflessione il 9 e 10 settembre a Roma (Giardino...
    Leggi tutto
    02 Settembre 2022
  • Tempo del Creato 2022
    Per il Tempo del Creato 2022, che lungo il mese di settembre e fino al 4 ottobre accompagnerà tutte le chiese e le religio...
    Leggi tutto
    01 Settembre 2022
  • Una campagna contro la violenza a..
    Break the wall (Rompi il muro) è la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne promossa da Comunità Papa...
    Leggi tutto
    31 Agosto 2022
  • Bambini sordi in barca a vela
    28 bambini, sordi o udenti ma figli di genitori sordi, di età compresa fra i 7 e i 14 anni, si apprestano ad affrontare sa...
    Leggi tutto
    25 Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…