Eventi




Alla Capanna, Natale dura 365 giorni all'anno.

Più di 2000 anni fa, dopo un lungo viaggio, Giuseppe e Maria si sentirono dire “qui, per voi, non c’è posto”.
Faceva freddo e il loro bambino stava per nascere. Non conoscevano Betlemme e non sapevano dove ripararsi.
Dopo aver bussato a tante porte trovarono una piccola capanna dove poterono ripararsi.

Oggi la storia si ripete. Ogni giorno, proprio accanto a noi, ci sono persone che vengono lasciate fuori, al freddo, come Maria e Giuseppe. Uomini rimasti senza casa e costretti a vivere per strada, ragazzi scappati dalle guerre, mamme sole con bambini piccolissimi, persone con gravi problemi di salute e non più autosufficienti: troppo spesso, vengono rifiutati.

“Per loro non c’è posto da nessuna parte ..”
“Nessun’altra struttura lo voleva ..”

Queste sono parole vere, pronunciate dai volontari delle Capanne di Betlemme della Papa Giovanni che, ogni giorno, accolgono le persone che non vuole nessuno a Bologna, Forlì, Chieti, Rimini, Milano.
Don Oreste ci ha insegnato a vedere la ricchezza nascosta in ogni persona e ad amare proprio le persone più deboli, a “volere” proprio le persone che gli altri non vogliono. Perchè le persone escluse, gli “ultimi”, non sono estranei ma nostri fratelli.

E chi chiuderebbe la porta in faccia a un fratello?

Luca Fortunato, che condivide la propria vita con le persone accolte nella Capanna di Betlemme di Chieti, ci ha raccontato una storia accaduta pochi giorni fa: “Anche quest’anno è successo di nuovo: per una coppia di giovani italiani con un figlio di 18 mesi non c'era posto da nessuna parte.
Dopo esser stati sfrattati sono finiti con il loro piccolo in un dormitorio per adulti e appena l’abbiamo saputo li abbiamo portati alla Capanna.
Come a Natale abbiamo accolto un piccolo tra i piccoli, offrendo a questa famiglia un posto sicuro. Grazie al calore e all’affetto dei nostri volontari la paura e lo smarrimento dei genitori del piccolo si sono trasformati in un grande sorriso. La festa di Natale alla Capanna quest’anno è cominciata un po’ prima e continuerà anche dopo il 25…perché per noi, ogni giorno è Natale”
.

Auguri per un Natale che dura 365 giorni all'anno.



Bando Servizio Civile - Scopri i nostri progetti in Italia e all'Estero

 

Ultime news
  • Si è spenta il 29 giugno una voc..
    Le condoglianze del Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, Giovanni Paolo Ramonda
    Leggi tutto
    30 Giugno 2022
  • Addio Suor Luisa Dell'Orto
    «Siamo vicini — così Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII — con la preghiera al popolo ha...
    Leggi tutto
    28 Giugno 2022
  • Giornate dell'interdipendenza 2022
    La città di Bologna offre una serie di eventi per celebrare la giornata della lotta all'abuso e al traffico illecito di d...
    Leggi tutto
    21 Giugno 2022
  • L'Italia non diserti vienna
    Il rischio della guerra nucleare è più vicino che mai. È difficile comprendere perciò la scelta dell’Italia di non parteci...
    Leggi tutto
    18 Giugno 2022
  • 5X1000, un piccolo gesto che può..
    Con una semplice firma nella tua dichiarazione dei redditi, puoi cambiare la vita delle persone che incontriamo e accoglia...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Laura Milani presidente Cnesc
    «Siamo felici di contribuire con la presenza significativa di Laura Milani allo sviluppo sempre più adeguato del Servizio ...
    Leggi tutto
    09 Giugno 2022
  • Missionari in Cile, il racconto
    Da Rovereto al Cile per stare accanto ai Mapuche. Così Fabrizio e Francesca Bettini hanno cambiato vita, con loro i tre fi...
    Leggi tutto
    06 Giugno 2022
  • Bologna per la Pace
    I pacifisti tornano in piazza a Bologna mercoledì 1 giugno per chiedere di fermare il conflitto in Ucraina. La nuova manif...
    Leggi tutto
    01 Giugno 2022
  • Basta bimbi in carcere
    «È un primo passo fondamentale perché viene riconosciuta la dignità del bambino, che insieme alla sua mamma, che evidentem...
    Leggi tutto
    31 Maggio 2022
  • Le famiglie ucraine nelle nostre ..
    “Alla follia della guerra rispondiamo preparandoci ad accogliere i profughi ucraini nelle nostre case famiglia, famiglie...
    Leggi tutto
    16 Maggio 2022
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…