Eventi




La casa famiglia APG23, strumento flessibile di accoglienza

Maria Francesca Pricoco è il Presidente del Tribunale dei minori di Catania, istituzione che collabora da tempo con le strutture della Papa Giovanni XXIII in Sicilia.
Come lei stessa racconta, ha avuto anche un rapporto di amicizia con don Oreste. Nei miei confronti si è posto sempre con un atteggiamento di rispetto per il ruolo istituzionale ma anche di incredibile vicinanza sotto il profilo personale ed umano.
 

Sempre più spesso nella società di oggi sembra che i minori siano l'oggetto di un diritto degli adulti (il diritto a un figlio quando e come lo si vuole, il diritto alla genitorialità per le coppie dello stesso sesso...) e non il soggetto di un diritto...
“Se guardiamo al profilo giuridico devo precisare che, al contrario, la posizione della persona minore di età, progressivamente è  stata riconosciuta come una posizione di diritto piena ed il minore è stato considerato un soggetto giuridico autonomo destinatario degli effetti dei provvedimenti che lo riguardano. Il problema e`, invece, culturale e riguarda l’atteggiamento non soltanto dei genitori ma anche della società rispetto alle questioni che riguardano la tutela delle persone minorenni, deboli, vulnerabili, indifese con la conseguenza che, in molti casi, l’indifferenza o l’immaturità degli adulti determina non soltanto scelte inadeguate ma anche ingiuste”.


Lei conosceva bene don Benzi, e conosce bene le case famiglia della Comunità Papa Giovanni. È un modello valido? Replicabile? Andrebbe riconosciuto? E a che livello?
Ho avuto la fortuna e l’onore di conoscere Don Oreste Benzi che, fin dai primi incontri, ha mostrato non soltanto un interesse verso la funzione della giustizia minorile ed una richiesta esplicita di collaborazione e di costruttivo confronto ma anche una comprensione “affettiva“ al gravoso ruolo del giudice in questa delicata materia. Per il tribunale dei minori di Catania l’approccio con i responsabili delle case famiglia è stato sempre condotto nel rispetto assoluto dei ruoli e con una grande disponibilità alle indicazioni date dal tribunale medesimo, dai servizi sociali e sanitari coinvolti al fine di migliorare la risposta della giustizia.
La Comunità ha sempre attivato, pur con i necessari aggiustamenti, revisioni, con il rilievo di criticità o la proposta di discussione su temi controversi, i dovuti miglioramenti anche per indirizzare in maniera più adeguata gli interventi in favore delle “piccole persone”.
Tutto questo non è facile, ma da noi è avvenuto perché vi è stata apertura reciproca, riconoscimento del bene che ciascuno può apportare e soprattutto una capacità della Comunità di capire, di mettersi molto spesso in discussione, e da parte di entrambi la consapevolezza che, quando si tratta di bambini, bisogna promuovere il cambiamento.
La casa famiglia é uno strumento valido di accoglienza perché consente la flessibilità necessaria per la complessa ed articolata funzione di tutela dei minori.
Purtroppo il nome giuridico di “casa famiglia“ non è presente nella legge. Forse sarebbe opportuna una specificazione legislativa ovvero convenzionale con l’ente pubblico che deve provvedere agli oneri economicità.

Intervista tratto da Mensile Sempre



Ultime news
  • Riforma dei vertici dei Movimenti
    Giovedì 16 settembre Papa Francesco ha ricevuto i moderatori delle associazioni di fedeli, dei movimenti ecclesiali per pa...
    Leggi tutto
    18 Settembre 2021
  • Referendum aborto a San Marino
    Un famoso filosofo sosteneva che prima di valutare una risposta, occorre valutare se la domanda è corretta. Le domande son...
    Leggi tutto
    15 Settembre 2021
  • Un decreto per il ricambio
    Il Decreto. Entra in vigore oggi, 11 settembre 2021, il decreto per il ricambio dei vertici dei movimenti ecclesiali. Sono...
    Leggi tutto
    11 Settembre 2021
  • Sblocchiamo il Servizio Civile
    La CNESC, il Forum Nazionale del SC, l'AOI e la Rappresentanza dei Volontari esprimono apprezzamento per la disponibilità ...
    Leggi tutto
    09 Settembre 2021
  • L'economia solidale si presenta
    L'economia di condivisione sbarca all'Isirc, l'International Innovation Research Conference, edizione 2021, che si sta ten...
    Leggi tutto
    09 Settembre 2021
  • Afghanistan: «L'Europa accolga»
    Chiaramente non siamo in grado di prevedere se ci saranno flussi di rifugiati dall'Afghanistan, anche se questo sembra pro...
    Leggi tutto
    08 Settembre 2021
  • In pellegrinaggio da don Oreste
    9 giovani in bicicletta per scoprire il prete dalla tonaca lisa e la Comunità Papa Giovanni XXIII
    Leggi tutto
    07 Settembre 2021
  • Tempo del Creato
    Siamo invitati anche quest’anno a rinnovare il nostro impegno ecologico nel Tempo del Creato.
    Leggi tutto
    01 Settembre 2021
  • UNO/PARI, doniamo alimenti a chi ..
    Un progetto solidale grazie al quale chiunque può fare un gesto concreto per chi è in difficoltà
    Leggi tutto
    27 Agosto 2021
  • Servizio civile sospeso
    Sospese le partenze dei volontari in servizio civile, si spera in un cambio rotta del Dipartimento e del MAECI a settembre
    Leggi tutto
    24 Agosto 2021
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy

Loading…