La Casa di Preghiera

Che cosa intende la Comunità Papa Giovanni XXIII per Casa di Preghiera e quali sono le sue principali caratteristiche.

    Verso la fine degli anni '80, lo Spirito suscitò ad alcune persone, membri di comunità,  il desiderio-chiamata di ritirarsi ad una vita di preghiera e di contemplazione. Questa intuizione rese possibile l'apertura della prima Casa di Preghiera, grazie anche alle Clarisse di Valdragone che misero a disposizione una cascina sulle vicine colline della Repubblica di San Marino. Era l'aprile 1988.

    La Casa di Preghiera è un luogo in cui chiunque ricerca la preghiera la può vivere e sperimentare accogliendo l'invito del Signore: "Venite a me voi tutti che siete affaticati ed oppressi e io vi ristorerò".

    Il ritmo della giornata è scandito dalla preghiera espressa in varie forme: la liturgia delle ore, la Santa Messa, l'adorazione, il rosario, la meditazione della Parola di Dio, il silenzio. Nella cappellina è sempre presente Gesù Eucaristia.

    Ma non solo: la vita in casa di preghiera può essere anche determinata dalla condivisione diretta con gli ultimi. Don Oreste diceva con riferimento a queste realtà: "Voi dovete essere un centro polifunzionale dello Spirito". Questo significa che se chiunque viene per ritirarsi a pregare e meditare, lo può fare, perchè questo è prorio lo scopo della Casa, ma se viene uno dalla strada, un povero, per riuscire a pregare con lui occorre anche portare insieme il suo bagaglio di difficoltà di problemi e di fatiche.

    Molto spesso la Casa di Preghiera diventa così anche casa in cui si condivide la vita con i più emarginati. Proprio loro diventano poi lo strumento per insegnare a tutti coloro che arrivano, senza neppure parlare, la relazione di abbandono totale verso il Padre.

    Oggi la Comunità ha circa 12 case di preghiera molte delle quali  gestite da coppie di sposi o da famiglie. Oltre ai momenti di preghiera, compatibilmente con le persone accolte, si eseguono piccoli lavori di artigianato, coltivazione dell'orto o allevamento di piccoli animali. Si conduce una vita semplice ed essenziale.

    Per tutte le necessità si vive soprattutto di Provvidenza che in tutti questi anni non è mai veuta meno.

Adorazione mondiale

    La Comunità Papa Giovanni XXIII da tempo organizza al proprio interno l'adorazione mondiale. Cos'è l'adorazione mondiale? E' essere come Comunità sempre, a qualsiasi ora del giorno e della notte, ai piedi del Signore.

    L'iniziativa è strutturata con un calendario mondiale che copre i 365 giorni dell'anno, in cui i membri di ogni zona d'Italia e di missione all'estero si fanno carico di realizzare a turno l'Adorazione Eucaristica durante un'ora. In questo modo, sfruttando la differenza di fuso orario, si coprono tutti insieme le 24 ore del giorno.

    Se vuoi affidare le tue "Intenzioni di Preghiera" per condividerle con la Comunità, manda una e-mail a: fioapg23@davide.it, Casa di Preghiera " Santa Famiglia".

Azioni sul documento