Negli ultimi anni lo si incontrava di notte, sulle strade italiane della prostituzione. La lunga tonaca scura e il rosario in mano. “Do you love Jesus?”, chiedeva alle ragazze, con il sorriso aperto e una gioia contaminante.
In molte scoppiavano in lacrime “Yes, I love him…”. Riusciva a farle sentire donne, dignitose e pulite. Don Oreste era in grado di rimestare nella degradazione umana senza mai sporcarsi.

Ha cambiato il destino di molte persone. Un giorno una ragazza gli disse: “Sono una schiava”. Lui le credette.
Così iniziò la sua lotta contro il traffico di esseri umani. Di fronte all’orrore della guerra, chiese a tanti giovani di condividere la vita con le popolazioni oppresse dalla violenza, “perché Gesù ha fatto questo, è venuto tra noi, ultimo tra gli ultimi”. Si potrebbero raccontare innumerevoli aneddoti. Tratta di esseri umani, pace, vita nascente, tossicodipendenze, disabilità, infanzia maltrattata, handicap, discriminazione sociale, ovunque vedesse la negazione della dignità e dei diritti umani il “don” era lì, a condividere con le vittime.

Con la semplicità di un bambino, realizzava cose ritenute irrealizzabili. Per questo gli davano del pazzo.
Tutti quelli che l’hanno conosciuto ricordano bene il suo saper guardare al cuore delle persone, ai doni e all’unicità di ognuno.

La storia della Comunità Papa Giovanni XXIII è inevitabilmente intrecciata alla sua storia personale. 

#FOTOGALLERY:donorestebenzi#

 

Ultime news
  • Una nuova casa famiglia
    Nidastore è un antico borgo marchigiano, conta meno di una decina di abitanti, sulle colline appenniniche della provincia ...
    Leggi tutto
    03 Luglio 2018
  • Una proposta per sradicare la pro..
    A Ginevra si svolge in questi giorni la 38a sessione del Consiglio dei diritti Umani e il nostro ufficio ha messo in canti...
    Leggi tutto
    02 Luglio 2018
  • L’Alba della condivisione
    Parte con il 1° luglio  il primo campo di condivisione dell’estate 2018. Sono 160 le persone, provenienti in particolare d...
    Leggi tutto
    27 Giugno 2018
  • Ministero della Pace
    Istituire un Ministero della Pace che gestisca i conflitti sociali italiani e che intervenga anche in quelli esteri con pe...
    Leggi tutto
    26 Giugno 2018
  • Liberi dalla droga
    La festa dell’Interdipendenza nasce da diverse occasioni confluite in questo momento: il 26 giugno è la giornata mondiale ...
    Leggi tutto
    26 Giugno 2018
  • Tavolo Ecclesiale Dipendenze
      Il Tavolo Ecclesiale Dipendenze ha organizzato, il 26 giugno 2018, in occasione della giornata internazionale con...
    Leggi tutto
    26 Giugno 2018
  • Corridoi umanitari
    “La santità non riguarda solo lo spirito, ma anche i piedi, per andare verso i fratelli, e le mani, per condividere con lo...
    Leggi tutto
    20 Giugno 2018
  • Ramonda incontra Papa Francesco
    Questa mattina Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, è stato ricevuto da Papa Francesco i...
    Leggi tutto
    15 Giugno 2018
  • Servizio civile: 346 posti dispon..
    Sta per uscire il bando, l’ultimo con le regole attuali. Poi scatterà il nuovo Servizio Civile Universale: ecco le novi...
    Leggi tutto
    13 Giugno 2018
  • Bambini profughi, la storia
    Ola, nome di fantasia, ha 11 anni. C'era anche lui fra i bambini profughi, sabato sulla nave Sea Watch 3 che ha attracca...
    Leggi tutto
    12 Giugno 2018
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy
Loading…