Ultime news
  • 19 Febbraio 2018
    Intregrare la Legge Merlin
    Leggi tutto
  • 16 Febbraio 2018
    Verso il Sinodo dei giovani 2018
    Leggi tutto
  • 12 Febbraio 2018
    Partire per la missione: la formazione
    Leggi tutto
  • 12 Febbraio 2018
    Pace, cosa pensano gli italiani
    Leggi tutto
  • 11 Febbraio 2018
    Parti con SVE, il volontariato all'estero
    Leggi tutto
  • 09 Febbraio 2018
    Apg23 premiata con Federica Pellegrini
    Leggi tutto
  • 08 Febbraio 2018
    Santa Giuseppina Bakhita
    Leggi tutto
  • 06 Febbraio 2018
    Ciak si gira: solo cose belle!
    Leggi tutto
  • 05 Febbraio 2018
    Il valore dello spreco alimentare
    Leggi tutto
  • 02 Febbraio 2018
    Elezioni: cosa cambia
    Leggi tutto

1980
Sollecitati dal Vescovo di Rimini, Mons. Locatelli, si pone attenzione alle persone tossicodipendenti e si apre la prima Comunità Terapeutica per il loro recupero a Igea Marina (RN).

Nello stesso anno don Oreste Benzi chiede al Vescovo di Rimini un riconoscimento ecclesiale per la Comunità. Al termine di un lungo periodo di riflessione, confronto e preghiera viene elaborato e scritto uno "schema di vita" nel quale la Comunità chiarisce la vocazione alla quale si sente chiamata: porsi alla sequela di Gesù povero, servo e sofferente che espia il peccato del mondo, condividendo direttamente la vita degli ultimi, conducendo una vita da poveri, dando spazio alla preghiera e alla contemplazione, lasciandosi guidare nell'obbedienza quale conferma di ben interpretare la volontà del Signore, vivendo la fraternità. 

Convegno nazionale sull'affidamento familiare

1983
Mons. Locatelli riconosce la "Comunità Papa Giovanni XXIII" nel secondo gruppo delle aggregazioni ecclesiali, in base alla nota pastorale della CEI del 1981 "Criteri di ecclesialità dei gruppi, movimenti e associazioni dei fedeli nella Chiesa".

1984
Viene inaugurato il primo Pronto soccorso sociale per adulti per rispondere prontamente agli adulti che si trovano in situazioni di emergenza.
Si iniziano a frequentare le Carceri per cercare di capire le problematiche dei detenuti.

1985
Dopo una profonda riflessione sull'apertura alla missionarietà (sollecitata da una chiamata di Mons. Denis Dejong, Vescovo di Ndola, in Zambia), il primo guppo di missionari della Comunità parte per aprire la missione in Zambia il 23 agosto del 1985

1986
Si inaugura la prima casa famiglia all'estero in terra di missione a Ndola, in Zambia.

Prima esperienza di missione a Ndola in Zambia

1987
Dall'idea di andare a cercare i poveri che non verranno mai a chiedere aiuto nasce a Rimini la prima Capanna di Betlemme, struttura per i senza dimora incontrati nei luoghi del disagio: a loro si propone non solo l'accoglienza ma nache un percorso di cambiamento.

1988
Dal desiderio - suscitato dallo Spirito in alcune persone - di ritirarsi in una vita di preghiera e contemplazione, nasce la prima Casa di Preghiera; in queste strutture la preghiera è unita alla condivisione diretta con persone che vivono gravi difficoltà; inoltre si permette anche ad altri, per tempi più o meno lunghi, di provare questo tipo di esperienza.

1989
Si decide di andare incontro ai Giovani, sempre alla ricerca di risposte alla loro vita, non solo invitandoli ai campeggi estivi, ma andandoli a conoscere nei luoghi che frequentano; discoteche, pub, concerti e altri luoghi di divertimento.
Inizia anche l'impegno con Rom e Sinti, poveri fra i poveri.

 

 

Ultime news
  • Intregrare la Legge Merlin
    Nel 2018 la Legge Merlin compie 60 anni. il 2 dicembre 2017 a Modena si è tenuta una manifestazione nazionale per chieder...
    Leggi tutto
    19 Febbraio 2018
  • Verso il Sinodo dei giovani 2018
    Il Sinodo giovani agosto 2018 voluto da Papa Francesco avrà come tema «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale»;...
    Leggi tutto
    16 Febbraio 2018
  • Partire per la missione: la forma..
    «Tornando a casa dopo il Corso Missioni ho sentito il desiderio di mettermi in gioco e la voglia di fare una esperienza i...
    Leggi tutto
    12 Febbraio 2018
  • Pace, cosa pensano gli italiani
    La pace nel mondo può sembrare un'utopia. Eppure qualcosa tutti noi possiamo fare. Marco Mascia, direttore del Centro p...
    Leggi tutto
    12 Febbraio 2018
  • Parti con SVE, il volontariato al..
    Il Servizio Volontario Europeo permette ai giovani tra i 18 e i 30 anni di partecipare ad attività di volontariato all'es...
    Leggi tutto
    11 Febbraio 2018
  • Apg23 premiata con Federica Pelle..
    Comunità Papa Giovanni XXIII premiata assieme alla campionessa olimpica Federica Pellegrini, all’imprenditore del settore ...
    Leggi tutto
    09 Febbraio 2018
  • Santa Giuseppina Bakhita
    Nel 2018 Papa Francesco ha incontrato le ex prostitute; a Verona storie di sfruttamento e liberazione in occasione della v...
    Leggi tutto
    08 Febbraio 2018
  • Ciak si gira: solo cose belle!
    Solo cose belle è il titolo del film che racconta “la pupilla dell’occhio” della Comunità Papa Giovanni XXIII, cioè la cas...
    Leggi tutto
    06 Febbraio 2018
  • Il valore dello spreco alimentare
    5 febbraio, Giornata Nazionale di prevenzione dello spreco alimentare: un problema economico ma non solo, che ci coinvolge...
    Leggi tutto
    05 Febbraio 2018
  • Elezioni: cosa cambia
    Per la prima volta, alle imminenti elezioni politiche, voteremo con la nuova legge elettorale, frutto di un estenuante dib...
    Leggi tutto
    02 Febbraio 2018
Newsletter
iscriviti
Informativa art. 13, d. lgs 196/2003 I tuoi dati personali saranno trattati, con modalità prevalentemente elettroniche, per attività informative e promozionali su progetti, iniziative, servizi e prodotti di Comunità Papa Giovanni XXIII e degli enti a essa consorziati (“Consorzio” – vedi link sotto per conoscere l’elenco delle entità giuridiche), come espressamente richiesto con l’iscrizione alla newsletter. Titolare del trattamento è Comunità Papa Giovanni XXIII – Via Mameli 1, 47921 Rimini (RN). Gli incaricati preposti al trattamento dei dati sono gli addetti alle attività di comunicazione e marketing, di organizzazione di campagne promozionali e istituzionali, ai sistemi informativi e di sicurezza dei dati. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 si possono esercitare i relativi diritti, fra cui consultare, modificare, cancellare i dati o opporsi al loro trattamento per motivi legittimi o per fini promozionali e informativi, e richiedere l’elenco completo e aggiornato dei responsabili del trattamento, scrivendo a Comunità Papa Giovanni XXIII – Via Punta di Ferro 2D, 47122 Forlì (FC) oppure inviare un’e-mail a infoapg23@apg23.org.
Loading…