Prorogato il bando per il servizio civile, in Italia e all'estero!

Il servizio civile è riconosciuto dallo Stato Italiano e si svolge, in Italia o all’estero, negli Enti accreditati.

UPDATE: LA SCANDEZA DEL BANDO E' STATA PROROGATA ALL'8 LUGLIO 2016!  Ma il tempo non è molto, segnala questa pagina a tutti i tuoi amici su WhatsApp!

 


228 in Italia e 55 all’estero: questi sono i posti disponibili, messi a bando dall'associazione Comunità Papa Giovanni XXIII. La scadenza per la presentazione delle domande per il servizio civile è il 30 giugno 2016 alle h 14:00.  «E’ un‘ occasione per costruire la pace, come cittadini attivi e nonviolenti difendendo gli ultimi», spiega Nicola Lapenta, che li coordina.

Ogni anno il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale promuove un bando per il servizio civile nazionale, della durata di 12 mesi, che è aperto ai ragazzi e alle ragazze di cittadinanza italiana o stranieri residenti con regolare permesso di soggiorno di età compresa tra i 18 e i 28 anni. L'ufficio nazionale per il servizio civile riconosce un rimborso di 433,80 euro per ogni mese in Italia e 15 euro giornalieri in più per ogni mese all'estero.

Non puà partecipare al bando chi ha riportato condanne penali; è possibile però presentare la domanda anche se si è già svolto servizio civile in misura alternativa alla leva, come obiettore di coscienza; ma non se si ha già svolto il servizio civile nazionale. Anche chi ha svolto il servizio militare può accedere al bando.

Se si hanno i requisiti e si è intenzionati a partire, è tempo di scegliere il progetto migliore per sé: sarà utile leggere attentamente tutti i progetti, ma è necessario - pena l'esclusione - sceglierne uno solo, e presentare la candidatura direttamente all'ente che propone quel progetto. Un colloquio di selezione aprirà la strada ad una graduatoria; l'anno di servizio civile prevederà poi anche un periodo di formazione.

La Comunità Papa Giovanni XXIII ha attivato un numero verde per fornire tutte le informazioni: 800.913.596. Per chi lo desidera è anche possibile fare un’esperienza preliminare di tre giorni nelle strutture dell’Associazione distribuite sul territorio nazionale.

In Italia infatti la Papa Giovanni ha numerose strutture di accoglienza, centri diurni, progetti sul territorio. Sono occasioni per educarsi ed educare alla pace, formarsi sotto l'aspetto professionale, civico e sociale. Tutto questo, attraverso la condivisione diretta, l'impegno con altri giovani, la nonviolenza.

All'estero si partecipa al servizio civile come Caschi Bianchi: la costruzione della pace e la difesa dei diritti umani trovano le fondamenta nella condivisione diretta con gli ultimi. E' possibile sperimentare la cooperazione internazionale, l'azione nonviolenta in contesti di conflitto o di impoverimento. Il tutto in diversi paesi del mondo.

 

Cerca il tuo progetto in Italia.

Cerca il tuo progetto nel mondo.

 

 

Per saperne di più: http://www.odcpace.org/new/index.php/progetti-scn-a-bando

Vedi la nota di proroga ufficiale



TAG: Giovani / Pace
29 Giugno 2016

Noi ci mettiamo la nostra vita, tu mettici il tuo 5xmille Codice fiscale 00310810221 #Cimettolamiavita

 

 

Ultime news
  • In partenza: giovani in missione
    Dal 17 al 19 marzo si è svolto il Corso Missioni rivolto a tutti i giovani interessati a fare un’esperienza in una delle r...
    Leggi tutto
    20 Marzo 2017
  • La voce dei profughi siriani all'..
    Il 14 marzo 2017, alla 34a sessione del Consiglio dei Diritti Umani di Ginevra si è svolto il dialogo interattivo con la C...
    Leggi tutto
    16 Marzo 2017
  • Anche Ferrara sanziona i clienti
    È stato approvato lunedì 13 marzo il nuovo Regolamento di Polizia urbana con la maggioranza Pd pressochè compatta, che pre...
    Leggi tutto
    15 Marzo 2017
  • La sfida cristiana nel cuore dell..
    Testimoni della misericordia di Dio verso i più poveri e gli emarginati. Ecco la sfida di oggi, soprattutto per noi cristi...
    Leggi tutto
    14 Marzo 2017
  • «Vi scrivo dal Bangladesh»
    La zona Asia (che riunisce i membri della Comunità Papa Giovanni XXIII che vivono in Bangladesh, Sri Lanka, India, Cina) s...
    Leggi tutto
    14 Marzo 2017
  • Un concerto contro la tratta
    Il Teatro “Magda Olivero” di Saluzzo (CN) era gremito e la gente che non è riuscita a trovare un posto a sedere, ha g...
    Leggi tutto
    13 Marzo 2017
  • Su Rai Due le donne invisibili
    Abbiamo appena finito di festeggiare la dignità delle donne, di tutte le donne con la ricorrenza dell’8  marzo. Eppure è s...
    Leggi tutto
    10 Marzo 2017
  • Villa confiscata diventa Casa Fam..
    A Sarzana, in provincia de La Spezia, un immobile ed un terreno confiscati alle organizzazioni criminali accoglieranno un...
    Leggi tutto
    09 Marzo 2017
  • Non solo mimose
    Buone notizie da numerosi comuni italiani, tra gli ultimi Piacenza e Sarzana, città in cui l'amministrazione comunale ha ...
    Leggi tutto
    08 Marzo 2017
  • Una via dedicata a don Benzi
    «Grazie per aver dedicato questa strada a don Oreste Benzi, prete di strada» Così Giovanni Paolo Ramonda si è rivolto ...
    Leggi tutto
    06 Marzo 2017
Newsletter
iscriviti
Informativa art. 13, d. lgs 196/2003 I tuoi dati personali saranno trattati, con modalità prevalentemente elettroniche, per attività informative e promozionali su progetti, iniziative, servizi e prodotti di Comunità Papa Giovanni XXIII e degli enti a essa consorziati (“Consorzio” – vedi link sotto per conoscere l’elenco delle entità giuridiche), come espressamente richiesto con l’iscrizione alla newsletter. Titolare del trattamento è Comunità Papa Giovanni XXIII – Via Mameli 1, 47921 Rimini (RN). Gli incaricati preposti al trattamento dei dati sono gli addetti alle attività di comunicazione e marketing, di organizzazione di campagne promozionali e istituzionali, ai sistemi informativi e di sicurezza dei dati. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 si possono esercitare i relativi diritti, fra cui consultare, modificare, cancellare i dati o opporsi al loro trattamento per motivi legittimi o per fini promozionali e informativi, e richiedere l’elenco completo e aggiornato dei responsabili del trattamento, scrivendo a Comunità Papa Giovanni XXIII – Via Punta di Ferro 2D, 47122 Forlì (FC) oppure inviare un’e-mail a infoapg23@apg23.org.
Loading…