Giovani in strada contro lo sballo

ogni mese la condivisione di strada

Appuntamento mensile promosso da Associazione Papa Giovanni XXIII e Pastorale giovanile diocesana di Crema: la condivisione di strada sarà con i giovani del sabato sera.

Sarà un incontro di dialogo con i giovani delle periferie, con quelli che non hanno punti di riferimento se non alcool e droghe, con i giovani che sono i più lontani dalla Chiesa. 

Da diversi anni la Comunità Papa Giovanni XXIII in numerose città italiane ha dato vita ad esperienze di frontiera (le "condivisioni fuorilemur@"): i giovani in strada incontrano le donne costrette a prostituirsi, i senza fissa dimora, i ragazzi smarriti e i dipendenti da alcool e droghe. Il Vescovo Mons. Oscar Cantoni, domenica scorsa, ha lanciato questo appuntamento mensile nella sua Diocesi di Crema.

Sull'onda delle esortazioni di Giovanni Paolo II, che per primo parlò ai suoi vescovi dell'urgenza di una nuova evangelizzazione, due saranno gli ingredienti dell'iniziativa:

  • l'incontro con giovani e adolescenti ai margini, soli, smarriti là dove vivono la notte: in strada, nei pub, nei parchi;
  • l'adorazione eucaristica.

«Vedendovi mi si allarga il cuore – ha confidato Mons. Cantoni ai giovani dell'Associazione - perché vedo tanti giovani amici di Gesù. Lui non ci insegna come diventare famosi, come primeggiare, come fare soldi. Il segreto di Gesù invece è servire. Il metodo è salire scendendo. E questa logica è vincente perché Gesù è risorto; grazie per le esperienze che vivete andando incontro ai giovani più lontani».

La prima serata di condivisione di strada nella città di Crema, il 19 settembre scorso, è stata vissuta in occasione del Congrosso 2015, tradizionale festa di fine estate organizzata dal Servizio condivisione giovani dell'Associazione. Ha radunato per due giorni in città circa 400 giovani provenienti dal sud, dal centro e dal nord, che durante l'estate hanno vissuto in Italia e all'estero campi estivi con le persone più ai margini della società. 

«In un pub - racconta don Federico Pedrana, sacerdote di frontiera della Comunità Papa Giovanni XXIII, parlando della prima condivisione di strada nel sabato notte cremasco - abbiamo incontrato un giovane che coi suoi amici passava una notte da sballo, bicchiere alla mano. Abbiamo iniziato a parlare e in quel dialogo ad un certo punto ha condiviso la sua ferita: l'assenza di suo papà. Proprio nell'Anno della misericordia, ecco in quel volto e in quelle sue parole emergeva il grido del povero, il bisogno di ogni essere umano dell'abbraccio di un Padre».

Insieme agli amici della Pastorale giovanile cremasca, il prossimo appuntamento col giovane “popolo della notte” sarà sabato 19 dicembre.

Il Servizio condivisione giovani Apg23 già vive questa esperienza di incontro dal 2012 anche nella metropoli di Milano.

La Comunità si prepara così alla Gmg 2016 di Cracovia; l'evangelizzazione di strada (intesa come preghiera e incontro col povero) è una prima tappa per riscoprire e testimoniare la tenerezza, la benevolenza, la misericordia di Dio Padre. Verso chi è più lontano e fragile.



Irene Ciambezi
26 Ottobre 2015

 

Ultime news
  • Deserti (di preghiera) per tutti
    Don Oreste Benzi lo ripeteva continuamente, tanto da diventare uno degli slogan più conosciuti della Comunità Papa Giovann...
    Leggi tutto
    17 Febbraio 2017
  • Il patriarca e tre vescovi contro..
    Sono state più di 500 le persone che hanno scelto di uscire in strada l’8 febbraio, a Verona, in una fredda serata d’inver...
    Leggi tutto
    10 Febbraio 2017
  • Giornata Nazionale sugli Stati Ve..
    «I figli che io e mia moglie abbiamo accolto nella nostra famiglia, una delle case famiglie della Comunità Papa Giovanni X...
    Leggi tutto
    09 Febbraio 2017
  • Ho deciso di scappare quando ho c..
    Nancy aveva 17 anni quando ha iniziato la vita di strada a Ferrara. Inconsapevole delle richieste perverse dei clienti che...
    Leggi tutto
    08 Febbraio 2017
  • Contro lo spreco alimentare
    Lo spreco alimentare e la fame nel mondo: due facce della stessa medaglia
    Leggi tutto
    05 Febbraio 2017
  • «Faccio il mestiere più antico ..
    «Vi racconto la mia libera scelta di fare il mestiere più antico del mondo» – A Rimini Marie Merklinger, di Space Int...
    Leggi tutto
    04 Febbraio 2017
  • Cresce il numero di prostitute mi..
    Dall'osservazione effettuata nel periodo dicembre 2016 – gennaio 2017 dalle 31 Unità di strada della Comunità Papa Giovann...
    Leggi tutto
    02 Febbraio 2017
  • Tra tanti muri, qualche corridoio..
    Resta aperto il ponte aereo dei corridoi umanitari, realizzato attraverso l’accordo della Comunità di Sant’Egidio e d...
    Leggi tutto
    31 Gennaio 2017
  • Eutanasia? Ve la racconto io
    «Gesù chiede di essere amato negli ultimi. Ci chiede di riscoprire la nostra più alta vocazione: la vocazione all'amore. C...
    Leggi tutto
    30 Gennaio 2017
  • Volontari fra gli sfollati in Abr..
    Bevande calde, ma anche olio, pasta: sono arrivati a Chieti da Andria e Barletta con due furgoni carichi di aiuti raccolti...
    Leggi tutto
    27 Gennaio 2017
Newsletter
iscriviti
Informativa art. 13, d. lgs 196/2003 I tuoi dati personali saranno trattati, con modalità prevalentemente elettroniche, per attività informative e promozionali su progetti, iniziative, servizi e prodotti di Comunità Papa Giovanni XXIII e degli enti a essa consorziati (“Consorzio” – vedi link sotto per conoscere l’elenco delle entità giuridiche), come espressamente richiesto con l’iscrizione alla newsletter. Titolare del trattamento è Comunità Papa Giovanni XXIII – Via Mameli 1, 47921 Rimini (RN). Gli incaricati preposti al trattamento dei dati sono gli addetti alle attività di comunicazione e marketing, di organizzazione di campagne promozionali e istituzionali, ai sistemi informativi e di sicurezza dei dati. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 si possono esercitare i relativi diritti, fra cui consultare, modificare, cancellare i dati o opporsi al loro trattamento per motivi legittimi o per fini promozionali e informativi, e richiedere l’elenco completo e aggiornato dei responsabili del trattamento, scrivendo a Comunità Papa Giovanni XXIII – Via Punta di Ferro 2D, 47122 Forlì (FC) oppure inviare un’e-mail a infoapg23@apg23.org.
Loading…