Eventi




OPERAZIONE COLOMBA
operazione.colomba@apg23.org
 

Antonio De Filippis
M. +39 348 2488102
T. +39 0541 29005

      

Operazione Colomba

“Giorno dopo giorno viviamo con le popolazioni sotto assedio, in capanne o baracche, senza luce o acqua, condividendo le stesse condizioni di povertà e di pericolo che sono costretti a vivere i civili in guerra, sotto continui attacchi armati. Lo facciamo per creare, attraverso la nostra presenza neutrale ed internazionale (che fa da deterrente all'uso della violenza) e con azioni nonviolente, concreti spazi di riconciliazione e Pace”.  Un volontario dell'Operazione Colomba

Operazione Colomba è il Corpo Nonviolento di Pace della Comunità Papa Giovanni XXIII.
Nasce nel 1992, durante il conflitto in ex-Jugoslavia, dal desiderio di alcuni volontari e obiettori di coscienza di vivere concretamente la nonviolenza in zone di guerra per costruire ponti di dialogo e lenire le ferite dell'odio.

Gli Operatori di Pace di Operazione Colomba condividono con le vittime dei conflitti la povertà delle situazioni di emergenza, le paure e i rischi della guerra. Inoltre, attraverso concrete azioni nonviolente, proteggono civili indifesi e creano spazi di dialogo e riconciliazione tra le parti. Dal 1992 ad oggi Operazione Colomba ha operato in numerosi conflitti nel mondo coinvolgendo, tra volontari e obiettori di coscienza, oltre 1.500 persone.

Attualmente Operazione Colomba è presente in modo stabile in Albania, Colombia, Libano (nei campi profughi siriani), Palestina e Israele. Gli Operatori di Pace di Operazione Colomba:

  1. In Albania incontrano le famiglie “in vendetta di sangue” (vedi Kanun) e propongono loro percorsi di perdono e riconciliazione (beneficiari: diretti 159 persone, indiretti 6000 persone);
  2. In Colombia accompagnano i membri della Comunità di Pace di San José de Apartadò nella scelta di rimanere neutrali e resistere in maniera nonviolenta al conflitto proteggendoli da violenze e sfollamenti (beneficiari: diretti 800 persone, indiretti 2000 persone);
  3. In Palestina e Israele sostengono la lotta nonviolenta delle comunità palestinesi a sud di Hebron e favoriscono l'incontro con la parte israeliana (beneficiari: diretti 72 persone, indiretti 2200 persone);
  4. In Libano (nei campi profughi siriani) garantiscono maggiore sicurezza ai profughi siriani presenti nei campi dove i volontari stessi vivono (in tende e garage); fanno da collegamento con chi può soddisfare le necessità dei più bisognosi; mediano le tensioni con la comunità locale libanese (beneficiari: diretti 330 persone, indiretti 3100 persone).


#FOTOGALLERY:operazionecolomba#

 

 

Ultime news
  • Corridoi umanitari
    È atterrato questa mattina a Roma il corridoio umanitario che ha portato legalmente in Italia 51 profughi in fuga dalle gu...
    Leggi tutto
    14 Novembre 2018
  • Intrappolati dalle sette
    Intrappolati dalle tenebre, attratti da promesse di felicità, che presto si trasformano in incubi. È il mondo sommerso del...
    Leggi tutto
    14 Novembre 2018
  • La ricerca IUSVE
    Un posto dove un uomo e una donna, o uno dei due, scelgono di svolgere la funzione di papà e di mamma in modo stabile e c...
    Leggi tutto
    13 Novembre 2018
  • Al via la 4ª edizione di IO VALGO
    Eventi e iniziative in tutta Italia per il 3 dicembre, giornata internazionale ONU per i Diritti delle persone con disabil...
    Leggi tutto
    07 Novembre 2018
  • Le nostre Case Famiglia hanno una..
    È il messaggio diffuso dalla nuova campagna Casa Famiglia di Apg23, on-air in questi giorni
    Leggi tutto
    06 Novembre 2018
  • Bimbi mai nati
    Mai nati. Vite così brevi da racchiudersi nei pochi battiti di un cuore nascosto ma che ha ugualmente generato gioia e dol...
    Leggi tutto
    01 Novembre 2018
  • Volontariato in Veneto
    Cos’è che caratterizza l’esperienza delle case famiglia targate Apg23? È possibile misurarne la validità sul piano ...
    Leggi tutto
    01 Novembre 2018
  • Sopravvivere alla tratta
    Che fine fanno le donne strappate alla prostituzione, sopravvissute alla tratta? E come contrastare lo sfruttamento del co...
    Leggi tutto
    31 Ottobre 2018
  • Sinodo giovani 2018
    L'attesissimo Sinodo sui giovani, aperto il 3 ottobre scorso da Papa Francesco, accompagnato da 267 vescovi (i padri s...
    Leggi tutto
    30 Ottobre 2018
  • Giovani e dipendenze
    Ecco com'è andato l'Open Day delle strutture terapeutiche per la prevenzione alle dipendenze
    Leggi tutto
    30 Ottobre 2018
Iscriviti alla Newsletter IOCON
iscriviti adesso
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy
Loading…