In ogni momento della giornata ci prendiamo cura di bambini e persone in difficoltà.
Con una donazione puoi aiutarli ed essergli vicino.




Puoi donare anche con:


BONIFICO BANCARIO
Codice Iban: IT 41B 033 5901 6001 0000 0008 036 
Intestato a Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII - Attività ONLUS
Causale: Sostegno APG23

BOLLETTINO POSTALE
Versamento sul c/c n. 12148417 
Intestato a: Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII - Attività ONLUS
Causale: Sostegno APG23

 



Indice di incidenza dei costi

Ripartizione percentuale dei costi sostenuti. Attività ONLUS - Socio-Assistenziale (dati Bilancio 2017)

Benefici fiscali

Tutte le donazioni alla Comunità Papa Giovanni XXIII sono detraibili/deducibili.
Per maggiori informazioni clicca qui.

Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra loro e non sono applicabili ai versamenti in contanti. Per godere dei benefici fiscali è necessario conservare la ricevuta di versamento nel caso di versamento postale o l’estratto conto bancario o della carta di credito.

Agevolazioni fiscali:

  • per le Persone fisiche (in alternativa):

a.      una detrazione d’imposta pari al 26% dell’importo effettivamente erogato - sino a concorrenza della somma di Euro 30.000,00 (art. 15, comma 1.1 del TUIR);

b.      una deduzione dal reddito imponibile nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato - sino all’importo massimo di Euro 70.000,00 (art. 14, D.L. 14 marzo 2005, n. 35, convertito dalla L. 14 maggio 2005, n. 80);

  • per gli Enti non commerciali (in alternativa):

a.      una detrazione d’imposta pari al 19% dell’importo effettivamente erogato - sino a concorrenza della somma di Euro 30.000,00 (art.147, comma 1, del TUIR come chiarito dalla Ris. 89/E del 17/10/2014);

b.      una deduzione dal reddito imponibile nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato - sino all’importo massimo di Euro 70.000,00 (art. 14, D.L. 14 marzo 2005, n. 35, convertito dalla L. 14 maggio 2005, n. 80);

  • per le Imprese e le Società: l’integrale deduzione per importi non superiori a Euro 30.000,00 oppure al 2% del reddito d’impresa dichiarato (artt. 56 e 100, comma 2, lett. h del TUIR).  In alternativa, solo per i soggetti IRES, la deduzione dal reddito d’impresa nel limite del 10% dello stesso, sino all’importo massimo di Euro 70.000,00 (art. 14 del D.L. 14 marzo 2005, n. 35, convertito dalla L. 14 maggio 2005, n. 80).

 

Latest news
Iscriviti alla Newsletter IOCON
register
Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy
Loading…